MPASINKATU A FV, ECCO COME PRENDERE SARR, KALU O TERRIER. IO DS VIOLA...

13.11.2018 19:30 di Giulio Falciai  articolo letto 7477 volte
© foto di Federico De Luca
MPASINKATU A FV, ECCO COME PRENDERE SARR, KALU O TERRIER. IO DS VIOLA...

I problemi dell'attacco in casa Fiorentina sono all'ordine del giorno. Quello che doveva essere il tridente delle meraviglie, Chiesa Simeone e Pjaca, non sta confermando le aspettative. Per questo è molto probabile che durante il mercato di riparazione Corvino possa decidere di prendere un innesto da inserire nel tridente d'attacco. Come anticipato venerdì da FirenzeViola.it (LEGGI QUI), il primo obiettivo sulla lista risponderebbe al nome di Ismaïla Sarr, ala classe '98 del Rennes. FirenzeViola.it ha contattato, in esclusiva, l'esperto di mercato franco-africano Malù Mpasinkatu, attuale ds del Rieti, per parlare, appunto, del giovane talento senegalese: 

Signor Mpasinkatu parliamo appunto di questo gioiellino del Rennes, Ismaïla Sarr...
"Sarr è un ragazzo di soli venti anni che è cresciuto nella scuola di calcio più importante di tutto il Senegal: Génération Foot . Lui è esploso al Metz, per poi trasferirsi l'anno scorso al Rennes. Quest'ultima è una squadra bravissima a scovare i futuri talenti, vedi Ousmane Dembélé. Tornando su Sarr bisogna dire che è stato convocato per questi ultimi mondiali di calcio in Russia dal Senegal, traguardo più che difficile per un ventenne. È un attaccante versatile, può giocare sia punta che ala sinistra. Quindi può affiancare Simeone o anche addirittura sostituirlo.

A quanto si aggira il costo del suo cartellino quindi?
"Va detto che il Rennes, come tanti altri club francesi, è una bottega assai cara e chiede molto. Ma penso che il prezzo si aggiri tra i 13-14 milioni di euro. Il ds Corvino è un mago a trattare quindi sono fiducioso. Guarda Lafont, hai preso uno dei migliori portieri nel campionato francese, ha solo diciannove anni e l'hai pagato appena 9 milioni di euro. Un vero colpo da maestro".

In questi giorni si è parlato anche di un altro giovane talento, Samuel Kalu.
"La Francia è il miglior campionato dove prendere talenti per qualità-prezzo. Kalu è un esterno destro che può giocare sia a centrocampo in un 3-5-2, sia in attacco in un 4-3-3. Ha qualità ed è dotato di una grande velocità. È sicuramente uno dei nigeriani più promettenti in circolazione. Non so con certezza se potrebbe fare il titolare nella Fiorentina, però secondo me avrebbe tranquillamente i numeri e le qualità per farlo. Ho visto che Corvino è alla ricerca di un altro giovane francese, Martin Terrier. Lui è un classe '97, ha tecnica e velocità. Lo trovo un giocatore interessante che potrebbe fare comodo ai viola". 

Un altro talento francese in casa Fiorentina è certamente Veretout. Avrebbe le capacità, un giorno, per raggiungere la nazionale maggiore secondo lei?
"Veretout ha qualità enormi. Ha tutto, mi piace molto. Però la Francia ha una qualità a centrocampo clamorosa, non è facile farne parte. Potrebbe essere convocato, secondo me, per qualche partita sperimentale, per essere studiato meglio ma anche per essere omaggiato".

Lei, in quanto ds del Rieti, ha riportato in Italia una grande conoscenza in casa Fiorentina, Cedric Gondo.
"Cedric lo conosco da quando era piccolo piccolo. Ha bisogno di continuità dopo l'infortunio che ha avuto. Ha tutte le carte in regola e le qualità per tornare il bomber che abbiamo visto tutti nella primavera viola. Su di lui puntò Corvino e quindi solo per quello io mi fido. Lo stimo molto, è come un padre con me. Io gliel'ho detto, fra cinque anni sarò il nuovo ds della Fiorentina al suo posto (ride, ndr)".

 

 

LEGGI ANCHE - MERCATO, PRIMI NOMI NEL MIRINO VIOLA