PRESIDENTE EMPOLI A FV, DOMENICA IL PALLONE PESERÀ. RASMUSSEN IN CALO PERCHÉ...

01.05.2019 16:30 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
PRESIDENTE EMPOLI A FV, DOMENICA IL PALLONE PESERÀ. RASMUSSEN IN CALO PERCHÉ...

Domenica la Fiorentina affronterà l'Empoli nel derby toscano. Una partita che ai fini della classifica e degli obiettivi stagionali serve ben poco ai gigliati, al contrario invece per l'Empoli che si giocherà tanto, ovvero la permanenza in A. Gli azzurri hanno necessariamente bisogno di punti salvezza per uscire da quella zona rossa e quantomeno accorciare dall'Udinese (a quatto distanze dalla squadra di Andreazzoli). Per parlare della gara e di tanto altro, la redazione di FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli che ha commentato così il momento della sua squadra: "Siamo molto concentrati in vista della gara con la Fiorentina. In settimana ho ritrovato la squadra, lo staff e l'allenatore molto motivati e sul pezzo. E' una partita molto importante per noi perché potrebbe riaprire scenari importanti di salvezza in caso di risultato positivo".

Ci sono novità sul caso Traorè? 
"Il ragazzo sta bene, ha un cuore da atleta. A fine stagione farà ulteriori esami che richiede la Fiorentina ai fini di rendere perfetto e fuori discussione ogni giudizio o problema che si è venuto a creare. Se Traorè avesse dovuto giocare per l'Empoli altri dieci anni, questi controlli aggiuntivi sarebbero stati superflui per il nostro staff medico che ritiene il giocatore perfettamente idoneo".

Un altro giocatore che passerà in viola dalla sua squadra è Rasmussen, cosa mi può dire sul giocatore?
"È un calciatore giovane dal grande potenziale che a gennaio era sulla bocca di tutti. È stata brava la Fiorentina a muoversi per prima. Ha fatto una buonissima prima parte di campionato, anche se poi è andato incontro a qualche difficoltà a causa di vicende familiari poco piacevoli. A causa di questi problemi il suo rendimento è calato ma questo non mette in discussione le sue grandi qualità".

Con la Fiorentina sono in programma altri piani di collaborazione futuri?
"Ora come ora no. Abbiamo fatto qualche operazione che ha soddisfatto entrambe le parti, ma adesso sarebbe prematuro dire che ci potranno essere altre operazioni. Abbiamo cinque giocatori che hanno mercato e che naturalmente non vogliono deludere in questo finale di stagione. Vogliamo concludere al meglio e adesso pensiamo solo a salvarci. Siamo concentrati sulla prossima partita in cui daremo il massimo. Dobbiamo far bene tutti. Ovviamente c'è rammarico perché nel momento più importante della stagione, quando il pallone comincia ad essere pesante, ci siamo ritrovati con una squadra tagliata dagli infortuni. In momenti come questi avresti bisogno di giocatori esperti, invece più volte siamo stati costretti a giocare con ragazzi giovani. Quando il pallone diventa così pesante naturalmente è più congeniale una formazione più esperta ed è ciò che mi aspetto domenica".