GIUNTI A FV, Simeone? Questione di tempo e farà gol

12.11.2018 14:40 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 1137 volte
Fonte: dai nostri inviati Andrea Giannattasio e Luciana Magistrato
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
GIUNTI A FV, Simeone? Questione di tempo e farà gol

Federico Giunti, ex di Milan e Chievo, ha parlato in esclusiva ai microfoni di FirenzeViola.it direttamente da Coverciano per la premiazione della Panchina d'Oro: "Sul Milan? Gap abbastanza evidente. Non puoi permettere di sbagliare. Sbagliando il rigore hai ammazzato la partita. Gli obiettivi delle due squadre sono ben diverse. Fiorentina? Credo che ci siano almeno 4-5 squadre che si possono giocare il posto in Europa League: tra queste ci mette il Torino, l'Atalanta che è in rimonta e anche la Fiorentina che se la può giocare. Juve, Napoli e Inter occupano tre posti; una tra Lazio, Milan e Roma andrà in Champions. Sarà una battaglia non facile per quelli dietro. Simeone? Deve stare solo tranquillo, ancora è giovane, ha tutto il tempo sbloccarsi e recuperare i gol che gli mancano. Ha un allenatore che gli può dare tutta la tranquillità del caso ed è questa la ricetta giusta. E' solo questione di tempo. Chievo? Situazione strana che non mi spiego. Non me lo aspettavo. Più passa il tempo più è difficile recuperare la situazione. La Carta Ventura non ha funzionato, adesso bisogna trovare una guida che riesca a capire molto velocemente i giocatori e a portare quelle idee che possono far cambiare rotta. Futuro? Aspetto sempre la chiamata giusta. Mi faccio una cultura di tanti campionati guardando le partite. Trovo molto interessante il Campionato Primavera. Perugia e Nesta? Ha fatto tre vittorie consecutive che sono frutto del fatto che questo staff abbiamo continuato a lavorare molto bene. E' stato aiutato anche dagli episodi. Se lo hanno confermato vuol dire che pensano che sia la persona giusta per andare avanti e raggiungere gli obiettivi del Perugia. Lì a Perugia mi sono divertito, la squadra giocava bene e la società mi aveva messo a disposizione una squadra che poteva fare molto meglio dell'ottavo posto finale".