CAPUTI A FV, GERSON? IL SUO LIMITE È L'INDOLENZA. SIMEONE...

01.11.2018 19:38 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 2839 volte
CAPUTI A FV, GERSON? IL SUO LIMITE È L'INDOLENZA. SIMEONE...

Il noto giornalista Massimo Caputi, capo-redattore sportivo del quotidiano Il Messaggero, è così intervenuto in diretta ai microfoni di Garrisca al Vento!, trasmissione in onda su RMC Sport curata e realizzata dalla redazione di FirenzeViola.it, per analizzare i principali temi in vista della super-sfida di sabato prossimo tra Fiorentina e Roma: "La Roma pensa più al campionato o alla Coppa? Pensa al primo degli impegni e cioè quello con la Fiorentina, in cui i giallorossi non potranno più perdere punti. Dopo tale sfida concentreranno sulla Champions. La Roma deve fare di necessità virtù facendo i conti con le assenze che detteranno un turnover parziale. Con i viola probabilmente si opterà per un 4-3-3 con Nzonzi, Cristante e Pellegrini a centrocampo. Dzeko-Simeone? Per esperienza e carisma il confronto è impari. Ma il Cholito è un bell'attaccante e giovane, che come tutti vive momenti difficili. Credo che l'attacco della Fiorentina sia intrigante ma è chiaro che la squadra patisce la carenza di gol. Da questo punto di vista, quello dei gol, c'è Chiesa al momento. Mentre Dzeko se va male al momento è perché la Roma in campionato va peggio che in Coppa. Per me il confronto più interessante è quello tra i giovani Chiesa e Under, i quali sabato potranno fare la differenza con le loro giocate. Gerson? Credo che l'indolenza sia un po' il suo limite. Ha delle potenzialità molto grandi, però si perde e non riesce a capire che in Italia per emergere serve non solo la costanza ma anche la velocità di pensiero e di gambe. Ogni tanto si addormenta... Non si discosta molto dal Gerson che a Roma ha iniziato bene e poi in altre circostanze non ha reso come si pensava. Il brasiliano deve sfruttare la fiducia ripostagli dai viola: deve e può fare molto di più".