BISOLI A FV, PIOLI HA TROVATO LA QUADRATURA GIUSTA. ASTORI...

 di Luciana Magistrato  articolo letto 4752 volte
BISOLI A FV, PIOLI HA TROVATO LA QUADRATURA GIUSTA. ASTORI...

Secondo di Zoff alla Fiorentina nel 2004-2005 e alla guida del Bologna nel 2011, Pierpaolo Bisoli parla in esclusiva a Firenzeviola.it di Fiorentina-Bologna di sabato prossimo al Franchi: "Sarà una bella partita, so che come derby dell'Appennino tutte e due le squadre ci tengono a fare bene. Sono due squadre che hanno trovato un'identità dopo un avvio difficile. Mi spiego. La Fiorentina ha ottenuto una bella vittoria, con una prova convincente e non era certo facile perché quella con il Verona veniva data come una gara già di grande tensione per entrambe le squadre ed invece ho visto la i viola giocare con grande tranquillità e chiudere la partita in venti minuti con estrema facilità. Credo rispecchi il profilo e lo spirito di una persona pacata come Stefano Pioli, che sembra così aver trovato la quadratura della Fiorentina anche se con tanti giovani deve ancora crescere".
E il Bologna? "Il Bologna ha perso, è vero. Ma ha giocato bene per 70 minuti anche se con il Napoli alla prima occasione ti fa gol. Credo che abbia fatto bene Donadoni a cambiare modulo e con giocatori confermati dalla scorsa stagione ha la possibilità di fare bene e di piazzarsi finalmente dalla parte sinistra della classifica".
La Fiorentina invece dove può arrivare? Credo che possa giocarsela con per l'Europa League anche se quest'anno non è facile. Credo però che Pioli abbia giocatori di qualità, penso in attacco dove ci sono elementi in grado di fare giocate importanti. Ad esempio Simeone, se gli permetteranno di crescere con tranquillità ha la tecnica, il fiuto per il gol e la cattiveria giuste".
Lei ha allenato Astori a Cagliari, il gol può essere la svolta dopo un inizio non brillante? "Sì, il gol può averlo sbloccato anche mentalmente perché aver ereditato la fascia può avergli creato qualche problema. Bisogna continuare a dargli credito e fiducia, io lo conosco ha velocità e tecnica oltre ad un buon sinistro con il quale far girare bene la palla e può essere determinante in campionato e in Nazionale".