INSUPERABILI

11.10.2018 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:   articolo letto 5921 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
INSUPERABILI

C'è da capirlo, Federico Ceccherini, quando dice di studiare da vicino la premiata ditta difensiva Pezzella-Vitor Hugo. Vita dura per le alternative in difesa, soprattutto se i numeri raccontano di una linea praticamente insuperabile. Rinforzata dall'adattamento pressochè immediato di Milenkovic nel ruolo di terzino destro per passare alla crescita - evidente - dello stesso Biraghi ieri titolare in Azzurro nell'amichevole contro l'Ucraina. Con questi chiar di luna, in altri termini, rimediare una maglia da titolare è tutt'altro che semplice. 

E che la difesa si stia comportando benissimo è confermato anche da un dato decisamente positivo per la retroguardia viola. Andando a spulciare la graduatoria delle squadre che hanno subito meno tiri nello specchio della porta è evidente l'ottimo piazzamento della Fiorentina che si trova al terzo posto. Soltanto il Milan (14 tiri subiti) e la Juve (17) hanno fatto meglio dei difensori di Pioli, visto che Lafont ha visto arrivare verso la propria porta solo 18 tiri, esattamente come il Napoli.

Sotto questo profilo dietro alla Fiorentina c'è un po' di tutto. Dalle dirette concorrenti per l'Europa come il Torino (24), Atalanta (19) e la Sampdoria (26) alle presunte pretendenti per la zona Champions quali Roma (25) e Inter (24), tutte obbligate a chiamare in causa il proprio portiere molto più spesso di quanto non sia capitato al giovane numero 1 francese dei viola. Che avrà dalla sua certamente un coraggio non indifferente, ma che al tempo stesso fino ad oggi ha potuto contare su una linea difensiva a quattro composta da elementi pressochè insuperabili.