DA QUI A FINE APRILE

12.03.2019 20:00 di Dimitri Conti Twitter:    Vedi letture
DA QUI A FINE APRILE

Un po' tutti lo hanno constatato, chi con una punta di amarezza in più: la Serie A della Fiorentina, di fatto, rischia di essersi seriamente conclusa nella serata di domenica. Avevamo scritto e ribadito dell'assoluta importanza, probabilmente più una necessità, un bisogno di uscire dal confronto contro la Lazio con i tre punti in tasca, pena il rischio di vedere interrotto il sogno di raggiungere le posizioni buone per l'Europa League tramite il campionato. E questo scenario pessimistico si è realizzato: dopo un primo tempo di assenza dal campo, la Viola ha mostrato la solita dose di carattere forte, che però non è bastato per ribaltare del tutto la questione. Al triplice fischio è dunque 1-1 e speranze di settimo posto finale da abbandonare quasi certamente.

Chiaro, la stagione non è finita e non potrebbe essere altrimenti visto che a fine aprile, tra il 23 e il 24, si giocheranno le partite di ritorno per quanto riguarda le semifinali di Coppa Italia. E la Fiorentina ha la possibilità di costruirsi un sogno, provando magari a compiere una delle ultime imprese dell'anno. In una stagione che da qui a fine aprile sembra aver dunque ben poco da dire, ma che in quei giorni potrebbe riaccendersi improvvisamente e deflagrare. La domanda, semmai, è: come ci arriverà la Fiorentina a fine aprile? La speranza è che il gruppo continui a seguire intensamente il suo allenatore, anche se però è stato lo stesso Pioli che in diretta televisiva - e poi anche in sala stampa - ha lanciato profondissimi dubbi su una sua permanenza futura a Firenze. Impensabile in ogni caso che non voglia poter mettere in discussione tutto ciò tentando di sollevare un trofeo che a Firenze manca ormai da quasi vent'anni. La strada non è certamente in discesa, a maggior ragione dopo il 3-3 dell'andata, ma sognare non è vietato. Anzi, diventa praticamente un obbligo visto che dalla Serie A non sembra proprio che potranno arrivare frutti. Quantomeno non quelli sperati alla vigilia. Bisognerà solamente capire come arriverà la Fiorentina all'impegno: da qui a fine aprile ancora ne passerà, di acqua sotto ai ponti. Sperando magari che la corrente possa invertire la sua corsa.