PIOLI E "IL PROBLEMA" DELLE SCELTE IN PIÙ

10.01.2019 10:00 di Luciana Magistrato  articolo letto 3236 volte
PIOLI E "IL PROBLEMA" DELLE SCELTE IN PIÙ

Muriel ha subito dimostrato di che pasta è fatto nella prima amichevole (o meglio il torneo Visit Malta) disputata ieri. Nel frattempo tutti gli ex calciatori e allenatori viola sfilati a Pitti lo hanno incensato, in particolare Serse Cosmi che lo ha visto agli esordi a Lecce e se ne è subito innamorato calcisticamente. Ma a chi ruberà il posto? A Simeone? Pjaca? Mirallas? Può giocare con Chiesa e Simeone? I dubbi sono tanti e non bastano certo 45 minuti a risolvere il dilemma. Mirallas, che dice di non sentirsi minacciato perché non ha lui il 9, svela in parte che Muriel sarà il centravanti ma aggiunge una cosa saggia "Credo che il suo arrivo sia più un problema del tecnico". Già, bel problema per Pioli. Un problema che tutti i tecnici vorrebbero avere (quello dell'abbondanza e delle scelte) e sarebbe stato meglio avere fin dall'inizio del campionato, per correre ai ripari all'astinenza di gol avuta per un paio di mesi. La concorrenza non demotiverà certo Simeone nel caso perché nessuno vuole svalutare un patrimonio viola. Semmai sarà uno stimolo a vincere quella concorrenza così pesante.