DA CILIEGINA A SESTA SCELTA: PJACA AI TITOLI DI CODA

14.01.2019 13:00 di Lorenzo Di Benedetto Twitter:   articolo letto 5874 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DA CILIEGINA A SESTA SCELTA: PJACA AI TITOLI DI CODA

Marko Pjaca è sempre più lontano dalla Fiorentina e la gara di ieri contro il Torino in Coppa Italia è probabilmente la prova di questo. Fuori dai titolari, con Pioli che in attacco ha schierato Mirallas, Muriel e Chiesa dall'inizio, fuori anche dalle sostituzioni, che hanno visto gli ingressi in campo di Gerson prima e Simeone poi, per il risultato che, nel reparto avanzato, il numero 10 è diventato la sesta scelta, alle spalle di tutti i sopracitati che sono stati tutti impiegati nella sfida vinta 2-0 grazie alla doppietta del figlio d'arte.

A questo punto non si può far altro che pensare al mercato e al fatto che Fiorentina e Juventus debbano trovare un accordo al più presto per decidere cosa sia meglio sia per i due club che per lo stesso Pjaca, visto che se le cose non dovessero cambiare il croato rischia davvero di restare ai margini fino a giugno e di scendere in campo soltanto per pochi minuti. Il giocatore doveva essere la ciliegina sulla torta dello scorso mercato estivo gigliato ma ha fatto tantissima fatica e non è mai riuscito a imporsi.

Tutto lascia pensare che l'ex Dinamo Zagabria abbia già pronte le valige e sia in procinto di salutare Firenze dopo sei mesi tutt'altro che esaltanti. Su di lui c'è il Besiktas, club che sicuramente non lo fa impazzire ma che potrebbe garantirgli minuti importanti, per tornare a essere il giocatore che aveva fatto innamorare diversi addetti ai lavori che per il momento è però soltanto un lontano ricordo.