CAGLIARI-FIORE, Pochi tiri in porta e tanta noia

22.01.2012 17:20 di Redazione FV  articolo letto 697 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
CAGLIARI-FIORE, Pochi tiri in porta e tanta noia

Finisce 0-0 la gara del Sant'Elia tra Cagliari e Fiorentina. Nessuna emozione, pochissimi tiri in porta e un risultato che è sembrato andar bene ad entrambe le squadre. La seconda frazione di gioco inizia così come era finito il primo tempo: il Cagliari cerca di creare gioco mentre la Fiorentina si difende e cerca di partire in contropiede. I sardi sembrano meno convinti dei primi quarantacinque minuti e Cossu meno inspirato. Ne viene fuori una gara che si svolge soprattutto a centrocampo dove Naingollan combatte con tutta la mediana gigliata. Al 15' buona giocata di Ibarbo che salta Nastasic e mette in mezzo per Cossu che viene anticipato di un soffio da Cassani. Al 18esimo Delio Rossi manda in campo, al posto di un Ljajic piuttosto spento, Acosty Maxwell che subito dai primi minuti sembra essere più convinto del ventenne serbo. Nonostante il ghanese la Fiorentina resta poco incisiva in attacco. Al 34' del secondo tempo l'unico picco della gara, e nemmeno per una giocata individuale: Natali ed El Kabir entrano a contatto duramente, ne segue un battibecco che l'arbitro decide di sedare entrando due cartellini gialli. E' questa l'emozione più grande di tutta la parte centrale del secondo tempo. Ed è tutto dire. Due squadre senza attacco giocano una gara a centrocampo quasi per non farsi male. Il pareggio è alla fine giusto per una gara che ha regalato soltanto tanta noia.

PRIMO TEMPO:

Si è appena concluso il primo tempo della gara tra Cagliari e Fiorentina. Partita grigia quella della banda di Delio Rossi, senza punte e senza mai trovare il tiro verso la porta difesa dal cagliaritano Agazzi. I sardi, al contrario, si sono resi pericolosi due volte con il solito Cossu bravo sia a impostare il gioco che a finalizzarlo. E proprio il numero 7 del Cagliari esalta Boruc che si deve superare su di un colpo di testa ravvicinato. E' il nono minuto e già si intuisce l'andamento del match: Cagliari che prova a giocare e Fiorentina che si difende, comunque con ordine, senza pungere. Il primo tempo scivola via così, una Fiorentina volenterosa e spuntata chiude in pareggio un primo tempo che poteva chiudersi anche in svantaggio se Boruc non avesse salvato un gol che sembrava già fatto. Al 44' ecco anche il primo tiro in porta di viola con Lazzari che, dalla sinistra, impegna Agazzi.