UN BIS PER NIENTE SCONTATO

17.05.2018 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:   articolo letto 6989 volte
UN BIS PER NIENTE SCONTATO

Vincere a Milano, per tanti motivi. La Fiorentina ha voglia di chiudere degnamente la sua stagione, magari con un exploit nella Scala del calcio, a Milano, e tra le pieghe della classifica si nasconde un ultimo obiettivo da centrare per Pioli e la sua squadra. Con 57 punti, infatti, l'attuale Fiorentina ha ancora l'opportunità di bissare il traguardo tagliato nell'ultima stagione, quando però c'erano tutt'altre condizioni. 

Perchè nel suo secondo anno sulla panchina viola, Paulo Sousa poteva contare su un organico come minimo diverso e certamente più esperto, fosse solo per pura questione anagrafica. Quella Fiorentina reduce dal primo anno della gestione Sousa perse inopinatamente la qualificazione all'Europa League con un girone di ritorno opposto a quello appena vissuto, senza che lo stesso Sousa desse la sensazione di preoccuparsene. 

Il risultato finale fu proprio un ottavo posto certificato da quei 60 punti che l'attuale Fiorentina potrebbe collezionare in questa annata vincendo l'ultima di campionato a Milano. Un parallelo che gioca più a favore di Pioli che non di Sousa finito in Cina dopo l'esperienza viola. Perchè al di là del valore della rosa inevitabilmente diverso (anche in termini di monte ingaggi) mentre Sousa sembrò far di tutto pur di perdere l'Europa, Pioli e i suoi ragazzi hanno invece fatto di tutto per tornarci, non riuscendoci davvero per pochissimo.