IN QUATTRO PER DUE POSTI

23.04.2019 10:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
IN QUATTRO PER DUE POSTI

Quando manca sempre meno alla partita più importante della stagione della Fiorentina, Vincenzo Montella ha ancora qualche dubbio da chiarire riguardo la formazione da scegliere per affrontare un'Atalanta in forma smagliante dopo il 2-1 rifilato al Napoli ieri sera. E se in difesa e in attacco le scelte appaiono essere piuttosto chiare, è a centrocampo che persistono i dubbi maggiori.

Già, perché se togliamo Veretout (certo del posto) ci sono 4 giocatori che avrebbero le carte in regola per giocarsi i due ruoli da interni di centrocampo.

Il primo è Benassi, marcatore all'andata assieme a Chiesa e Muriel e secondo miglior cannoniere di questa Fiorentina con 9 gol tra Coppa e campionato. Il centrocampista ex Torino è tornato nelle rotazioni contro la Juventus e a Bergamo si gioca le sue chance per una maglia da titolare anche se il feeling con Montella ancora non sembra scoccato del tutto.

Il secondo è Dabo, tornato in auge con Montella che lo ha scelto in entrambe le partite giocate contro Bologna e Juventus. Il centrocampista francese ha mostrato una condizione fisica notevole e non fosse stato per la punta del piede di Szczęsny, avrebbe pareggiato all'ultimo minuto allo Juventus Stadium.

Poi c'è Edimilson, al rientro da un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi circa un mese. Non gioca una partita dal 1' minuto dal 10 marzo (contro la Lazio) ma il suo apporto fino a quel momento della stagione era stato piuttosto positivo, e il suo impiego da mediano permetterebbe a Veretout di alzare il proprio raggio d'azione.

Infine Gerson, ancora incerto su dove giocherà: se a centrocampo o da esterno d'attacco. Il brasiliano in ogni caso si candida ad una maglia da titolare per quella che potrebbe diventare una prova importante per dirimere il futuro del giocatore.

Montella valuta giorno per giorno la miglior scelta da prendere, consapevole che a Bergamo non si potrà sbagliare: in palio c'è la finale di Coppa Italia.