ESPOSITO, Viola più compatti rispetto allo scorso anno

14.09.2018 19:01 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 1169 volte
© foto di Alberto Fornasari
ESPOSITO, Viola più compatti rispetto allo scorso anno

Napoli-Fiorentina è la partita che domani dirà quali ambizioni potranno avere le due squadre. Al San Paolo ci si attende una partita combattuta. Salvatore Esposito, napoletano di Torre Annunziata, analizza per noi il match nei dettagli. Vinse lo scudetto con i viola per poi conquistare una Coppa Italia con i partenopei. "La Fiorentina è in forma e deve confermarsi ma il Napoli arriva da un ko e giocherà in casa - dice a Tuttomercatoweb.com - è una partita delicata e difficile per la squadra di Ancelotti che, se perde, entra in un... ginepraio da cui sarebbe complicato uscire".

Che cosa si aspetta da Ancelotti rispetto al match perso con la Sampdoria? "Farà giocare i migliori, il turn-over è andato male e inserirà dentro tutti i più forti, in primis Callejon".

Che cosa l'ha colpita in negativo del Napoli? "Ho visto i gol presi e mi sono stupito anche perchè giocava fuori casa. Sono gli stessi gol che prese a Firenze l'anno scorso, in contropiede. Non è possibile. Tutti sbilanciati in avanti... Strano perché le squadre di Ancelotti non sono così. Forse il Napoli era troppo sicuro o troppo tranquillo: i valori non sono questi, non ci sta di prendere tre gol dalla Samp".

Sulla Fiorentina invece che considerazioni fa? "Mi sembra più compatta dell'anno passato. E poi c'è anche più qualità, oltretutto Chiesa e Simeone sono cresciuti. C'è Pjaca, che è un gran bel giocatore. E in mezzo al campo ci sono elementi importanti come Gerson, Veretout e Benassi che è uno che fa male agli avversari".

Che obiettivo può darsi la Fiorentina? "A mio parere può arrivare in Europa League, anche perché una delle grandi fallirà".