SKUHRAVY A FV, SOUCEK TALENTO MA DOVRÀ ADATTARSI. ORA NON È UN TITOLARE

Esclusiva di Firenzeviola.it
12.01.2018 17:30 di Andrea Giannattasio Twitter:   articolo letto 11007 volte
SKUHRAVY A FV, SOUCEK TALENTO MA DOVRÀ ADATTARSI. ORA NON È UN TITOLARE

La Fiorentina sembra aver individuato il sostituto di Carlos Sanchez per il suo centrocampo. Il nome che più di tutti la Fiorentina sta monitorando è quello del ceco classe '95 Tomas Soucek, mediano dello Slavia Praga che potrebbe approdare in riva all'Arno a fronte di un esborso di circa 3 milioni di euro. Per tracciare un profilo di Soucek, Firenzeviola.it ha chiesto un parere in esclusuva al connazionale Tomáš Skuhravý, ex bomber del Genoa e della Nazionale cecoslovacca e attualmente consulente tecnico del Real Vicenza.

Skuhravý, che giocatore è Soucek?
"Per caratteristiche è un calciatore molto interessante. Due anni fa si è reso protagonista di un campionato di ottimo livello con lo Slavia Praga e grazie a quello ha iniziato a far parte del giro della Nazionale maggiore. Adesso il suo rendimento è un po' calato ma è ancora considerato un giocatore con potenziale".

Soucek ha sempre giocato in un calcio diverso rispetto a quello italiano: crede che, a dispetto dei 23 anni, sia pronto per la Serie A?
"E' molto giovane ancora, anche se oggi i ragazzi vengono lanciati anche prima. E quindi, per certi aspetti anche inesperto. Sicuramente iniziare a lavorare con la Fiorentina fin da gennaio gli permetterebbe di imparare le dinamiche del calcio italiano, che reputo ancora il migliore al mondo tatticamente. Se ci si aspetta però che Soucek sia titolare credo che il discorso sia prematuro".

E' un giocatore con qualità da incontrista o da regista, a suo avviso?
"Soucek ha piedi buoni ma sicuramente le sue qualità migliori vengono fuori quando deve spezzare il gioco avversario, non quando lo deve impostare. Quindi è un incontrista a tutti gli effetti".

In prospettiva, dunque, può essere un affare importante per la Fiorentina?
"Sì, le qualità ci sono tutte. Fino a pochi mesi fa era visto tra i migliori giovani cechi assieme a un certo Patrik Schick per cui può fare ancora tanta strada".