MOLTO PROMOSSO

12.07.2019 19:30 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dall'inviato a Moena
© foto di Giacomo Morini
MOLTO PROMOSSO

"È un giocatore molto, molto, molto interessante". Tre "molto" per sottolineare la stima nei confronti di Gaetano Castrovilli.

Così si espresso Vincenzo Montella sul giovane centrocampista nativo di Minervino Murge, in Puglia, uno degli indiscussi protagonisti del ritiro di Moena. Insieme a Vlahovic, forse il giovane che ha più impressionato. E le parole di Montella in conferenza confermano quanto già era apparso piuttosto chiaro: la Fiorentina vuole puntare sul suo talento e a meno di offerte allettanti resterà con la Viola a giocarsi le sue chance nella prossima stagione.

Quale che sarà il ruolo scelto per lui dal tecnico campano, se mezzala o trequartista, dopo i due anni in prestito alla Cremonese il classe '97 è arrivato adesso a quello che somiglia molto al momento di svolta della sua carriera, e potrebbe finalmente mostrare anche in Serie A quelle qualità che in Primavera parevano lampanti.

Gli Stati Uniti potrebbero diventare un'ulteriore vetrina per trovare ancora di più il suo spazio all'interno dello scacchiere di Montella, e le amichevoli con avversari decisamente più probanti del Team Val di Fassa potranno essere un buon test anche per capire a che punto è il recupero dall'infortunio.

Avevamo raccontato prima della partenza del ritiro di come Montella volesse valutare Castrovilli prima di decidere del suo futuro. A giudicare dalle premesse, Castro è stato promosso a pieni voti.