SEMIOLI, Ripartire dai giovani, sia Nazionale che Viola

 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 1087 volte
Fonte: Radio Fiesole
© foto di Federico De Luca
SEMIOLI, Ripartire dai giovani, sia Nazionale che Viola

Franco Semioli, ex esterno offensivo della Fiorentina, ha commentato l'esclusione dell'Italia dal Mondiale e la situazione in casa viola. Queste le sue parole: "La sconfitta con la Svezia ha lasciato l'amaro in bocca ovviamente. Ero fiducioso, avrei scommesso qualsiasi cosa sulla vittoria dell'Italia. Eppure mi son sbagliato, sebbene l'Italia sia stata anche sfortunata. Quando siamo usciti dalla partita ho pensato alle motivazioni della sconfitta: la squadra che ieri ha perso al Mondiale sarebbe andata avanti, pur senza avere troppe possibilità di vittoria. Da cosa ripartirei? Dai nostri giovani. Sul lavorare sui settori giovanili, cosa che solo poche squadre in Italia sono abituate a fare. Si comprano sempre giocatori dall'estero, ma in Italia abbiamo ottimi giocatori e dobbiamo cominciare ad avere fiducia in loro e farli giocare. I Pasqual della situazione non ci sono più. Il progetto viola? Io sono d'accordo col puntare sui giovani. Però devi sempre tenere conto che sei a Firenze, dove le aspettative sono altre. Magari il tifoso aspetta uno o due anni, ma poi vuole vincere. Chi mi piace? Chiesa mi fa impazzire. Mi ricorda il padre e sarà difficile da trattenere a Firenze visto che arriveranno offerte irrinunciabili".