DA GENOVA A MILANO

 di Dimitri Conti Twitter:   articolo letto 16977 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DA GENOVA A MILANO

Sono ore di grande attività per quanto riguarda il calciomercato, sia per le previste operazioni in entrata, che per le residue uscite da completare. In particolare, in questo momento, il dg Corvino è impegnato a un lavoro su due tavoli paralleli, sia per quanto riguarda le cessioni che per gli acquisti, ed è salito su un treno del calciomercato che corre su due binari che portano da Genova a Milano. Partendo dal capoluogo ligure, l'affare più caldo è certamente quello per Giovanni Simeone: i viola hanno in pugno il giovane attaccante e attendono solo di cedere il croato Kalinic per poi sfoderare l'attacco decisivo. Il Cholito potrebbe essere presto gigliato per 18 milioni. Sempre da Genova, sponda rossoblu, si seguono i profili di Diego Laxalt, più freddo nelle ultime ore, e quello di Armando Izzo, tornato in voga nelle idee dell'ambiente viola.

L'altro tavolo, quello milanese con i rossoneri, è letteralmente bollente. Il Diavolo, nonostante un rallentamento degli ultimi giorni, non ha certo perso di vista Nikola Kalinic, ed allo stesso tempo - specialmente ora che si è infortunato Biglia per oltre un mese - non si scorda del centrocampista croato Milan Badelj, che piace al tecnico Montella, e che con l'Aeroplanino condivide anche il procuratore. I due croati potrebbero dunque andare verso il Milan, e nell'operazione sarebbero alte le probabilità di veder inserito l'esperto centrale Gabriel Paletta, profilo affidabile che non dispiace a Corvino e Pioli e che ha rifiutato recentemente le destinazioni Torino e Fenerbahce perché intende in primis rimanere in Italia, e più specificatamente vuole la Fiorentina. Anche se sul giocatore, guarda un po' le coincidenze, c'è il Genoa...