SPERANZA MATEMATICA

 di Tommaso Loreto Twitter:   articolo letto 6651 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
SPERANZA MATEMATICA

Una fatica immane. Per una volta, però, c'è da scommettere che il riferimento alle fatidiche sette camicie sia più legato ai tifosi che non alla squadra. D'altronde questa Fiorentina deve aver perso tutto il suo appeal, per lasciare l'amaro in bocca anche quando vince, e anche quando ci riesce in extremis a poco dalla fine. 

A Crotone come contro il Cagliari i viola trovano i tre punti soltanto dopo il novantesimo, ma la vittoria non porta con sè esclusivamente soddisfazione e speranza di risalire in classifica. Perchè anche in Calabria la squadra ha traballato, e perchè in più di una circostanza ha seriamente rischiato di ritrovarsi a dover percorrere un sentiero in salita. 

Colpa di una convinzione che, parole a parte, sembra proprio non poter arrivare da quel condottiero che in panchina ha perso qualsiasi sorriso. E menomale che, almeno stavolta, il cambio di Saponara ha portato frutti positivi, altrimenti c'era di che preoccuparsi in vista di due settimane di niente altresì dette "sosta di campionato". 

Invece i viola restano attaccati all'ultima ruota del carro europeo, mantenendo intatte speranze matematiche di risalire la china pur di fronte a un'altra prestazione non propriamente convincente. Eppure, anche dando la sensazione di non crederci pienamente, i viola vincono la seconda sfida consecutiva. Verrebbe da chiedersi cosa potrebbero fare nelle prossime 9 partite se ci credessero veramente...