SCOPR. TORREIRA A FV: “NON LASCIATEVELO SFUGGIRE, HA CAMBIATO LO SPOGLIATOIO. PRIMA DELLA JUVE MI HA DETTO…”

24.05.2022 10:00 di Niccolò Santi Twitter:    vedi letture
SCOPR. TORREIRA A FV: “NON LASCIATEVELO SFUGGIRE, HA CAMBIATO LO SPOGLIATOIO. PRIMA DELLA JUVE MI HA DETTO…”
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Roberto Druda, dirigente e talent scout, scoprì Lucas Torreira nel 2014 innamorandosi delle sue giocate al Wanderers. Così scelse di portarlo al Pescara: “Si vedeva che tirava sempre fuori qualcosa di intelligente” dice Druda in esclusiva a FirenzeViola.it. Poi il passaggio alla Fiorentina: “In questi ultimi anni per lui un po' meno felici ve l'avevo sempre sponsorizzato. Prima che la Viola lo comprasse, dissi che potenzialmente avrebbe potuto farsi ricordare come un futuro Baggio. E lo ridico. È capace di gol che non avete ancora visto: nei 16 metri è un veleno, anche se gioca sempre dietro”.

Come ha preso la notizia del suo possibile divorzio coi viola?
“Qualche dubbio mi è venuto quando non l’ho visto nella formazione titolare contro la Juventus. Non sarà stato in forma, ma mi sembrava strano che non gli dessero qualche minuto in più dopo l’annata che ha fatto. Tant’è che la sua rabbia, al rigore conquistato, mi è parsa quasi più rivolta all’allenatore… Certe situazioni fanno riflettere i giocatori, se non si sentono abbastanza valorizzati”.

Cosa perderebbe la Fiorentina, nel caso se lo lasciasse sfuggire?
“Al di là delle sue doti tecniche indiscusse, io dico che Lucas ha proprio cambiato lo spogliatoio. È stato un esempio, la sua mentalità vincente quest’anno è stata determinante”.

Lei l’ha più sentito?
“Gli avevo scritto un messaggio per caricarlo prima della sfida di sabato. “Forza Lucas” e lui “Sicuro, Robe’…”. Ma non avevo dubbi sul suo rendimento”.

Come si sostituirebbe un giocatore del genere?
“Magari la Fiorentina ha già in mente qualche altra cosa... Non dimentichiamoci che con il centrocampo attuale, senza Torreira, la squadra è riuscita a battere il Napoli. Il giocatore, se saluterà, andrà sicuramente in un grande club. Io lo prenderei subito a quelle cifre. La dirigenza viola deve valutare bene il da farsi”.

A suo avviso come finirà con la Fiorentina?
“Io vi auguro bene, ma dipende da quanta importanza il club deciderà di dargli”.