CINQUINI A FV, PRENDEREI UNA PUNTA ALLA KALINIC. AMRABAT BENE REGISTA. TORREIRA...

31.08.2020 17:00 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
© foto di Lorenzo Marucci
CINQUINI A FV, PRENDEREI UNA PUNTA ALLA KALINIC. AMRABAT BENE REGISTA. TORREIRA...

"Il mercato viola dipenderà da Federico Chiesa. Ho letto stamani che la Juventus sarebbe pronta a bussare alla porta della Fiorentina. A quel punto, se la squadra viola riuscisse a vendere il giocatore avrebbe una buona disponibilità di denaro da reinvestire". Pensieri e parole del dirigente sportivo Oreste Cinquini, un lungo trascorso con la Fiorentina nella sua carriera e intervistato in esclusiva da FirenzeViola.it a proposito del calciomercato e degli obiettivi viola. 

Partirei dal calciomercato: sarà diverso rispetto ai precedenti?
"Io credo che sarà molto diverso perché è inevitabile che tutto quello che è accaduto si riverserà sul calciomercato. Secondo me saranno poche le operazioni in cui verranno investiti tanti soldi per giocatori importanti, in compenso si cercherà molto delle trattative basate sugli scambi. Tutte le società avranno dei problemi, non si sa neanche quando il pubblico potrà tornare allo stadio...ci sarà un netto ridimensionamento. Le trattative non vedranno esborsi economici al 100%, ma saranno completate con inserimenti di contropartite tecniche".

La Fiorentina è un po' ferma sul mercato...
"Dovesse vendere Chiesa, la storia cambierebbe. Perderesti uno dei migliori attaccanti italiani e dovresti andare a sostituirlo per forza. Su di lui, come ho detto c'è la Juve, che comunque potrebbe inserire nell'affare molte contropartite tecniche. Anche se solitamente i giocatori che vengono via da Torino poi non fanno così bene nelle altre squadre...Comunque se va via Chiesa, è inevitabile correre ai ripari e andare sul mercato".

Come lo rimpiazzerebbe? 
"Investirei su un attaccante. Spero comunque che Kouame possa migliorare e dare peso al reparto offensivo. Cutrone non è un ariete d'area di rigore, è un calciatore più di quantità che di qualità. La Fiorentina ha necessità di un attaccante forte in mezzo all'area di rigore. Andrei a cercare una punta con le caratteristiche di Kalinic, che quando arrivò a Firenze fece davvero bene".

Cosa manca a questa a Fiorentina? 
"In difesa più giocatori. Poi dipende come vuole giocare Iachini, se a tre o a quattro. E' una scelta determinante. A mio avviso serve un difensore centrale forte e giovane e un attaccante. Poi a centrocampo è stato fatto un grande acquisto: Amrabat. Ho grande fiducia in lui e vedendolo giocare non mi sembra una mezzala. Lo vedo più davanti alla difesa, oppure in 4-2-3-1. E' un gran recuperatore di palloni, molto bravo nel corto, ma deve migliorare nel lungo e nel cambio di gioco. Tutto sommato è comunque un acquisto importantissimo e un ottimo calciatore".

Come regista si parla tanto di Torreira...
"Non sono un grande fan di Torreira. Quando è passato dalla Sampdoria all'Arsenal per me è stato sopravvalutato. E' un buon calciatore, un po' alla Iachini ma con più tecnica. Ma credo che alla Fiorentina serva altro".

Cosa farebbe con Vlahovic? 
"Per me è un patrimonio della Fiorentina e me lo terrei ben stretto. Leggo che un giorno lo vogliono mandare in prestito, mentre il giorno dopo lo vogliono tenere. Dipende come lo vede Iachini. Se il mister vuole metterlo in condizione di fare esperienza e più presenze allora è giusto farlo partire in prestito. Sarà una scelta tecnica di Iachini, ma io lo terrei".