MORACE, Nostro mondo omofobo: in troppi nascosti

08.03.2021 12:48 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - ROMA, 08 MAR - "La nostra è una società omofoba e razzista, secondo me il nostro mondo è omofobo, ci sono ancora troppe persone che si devono nascondere. Questo ci porta indietro rispetto agli altri paesi, siamo un popolo troppo abituato a giudicare se una donna è grassa o no". Così a Radio Anch'io Sport il tecnico della Lazio femminile, Carolina Morace secondo cui il Covid ha causato un "danno enorme non solo al calcio femminile ma a tutto il calcio in generale. Pensiamo a quello dilettantistico, il danno è enorme. Oggi tutti vanno a giocare a tennis o a padel. E' un allarme per il mondo del calcio". Quando una donna in panchina in Serie A? "Vedremo una donna in panchina in Serie A - spiega la Morace - quando chi sceglierà lo farà con più attenzione. Per noi donne ci vuole un background incredibile". Infine Carolina Morace parla della sua avventura nella Lazio femminile: "siamo in corsa per la promozione è tutto ancora aperto. L'aver investito su di me significa investire su un progetto e la dice lunga su quanto il presidente Lotito ci tenga al calcio femminile. Non l'estemporaneità di un anno ma un progetto di diversi anni". (ANSA).