PULGA A FV, TONALI GIÀ PRONTO PER UN TOP CLUB: SARÀ IL FUTURO DEL CALCIO ITALIANO

01.06.2020 16:30 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
PULGA A FV, TONALI GIÀ PRONTO PER UN TOP CLUB: SARÀ IL FUTURO DEL CALCIO ITALIANO

"La Fiorentina farebbe carte false per avere Tonali". Con queste parole al Corriere dello Sport il presidente del Brescia, Massimo Cellino, ha scatenato i tifosi viola che adesso, nonostante l'Inter e la Juventus rimangano indubbiamente in vantaggio, sognano il classe 2000 per completare un centrocampo con Amrabat e Castrovilli di assoluta prospettiva. FirenzeViola.it ha contattato, in esclusiva, per parlare di lui, Ivo Pulga, suo ex allenatore al Brescia.

Quali sono i segreti di Tonali e le sue qualità più importanti?
"Ha potenzialità enormi a livello fisico, ha una grande forza, ma nonostante questo anche una grande resistenza. Tecnicamente è molto dotato, possiede un gran tiro, è un ottimo rubatore di palloni e può giocare in qualsiasi posizione del centrocampo dal metodista, all'interno e al trequartista: è uno dei pochi giocatori in quella posizione completi che ci sono".

Qual è però secondo lei il modulo e la posizione dove esprime il massimo?
"Dipende sempre dalle esigenze che ha la squadra perché uno come lui se gioca vicino alla porta va vicino alla doppia cifra di gol visto il gran tiro che ha, ma allo stesso tempo se gioca davanti alla difesa riesce a garantire più copertura ed interdizione. Credo che ogni allenatore scelga il suo ruolo in base alla rosa che ha a disposizione".

Alla luce delle parole di Cellino, dove pensa che giocherà l'anno prossimo?
"Io ho sentito dire che va all'Inter, ma lui è adatto per tutte le squadre e chi lo prende farà un investimento per un giocatore italiano, giovane e già pronto nonostante l'età che ha. Per lui vedo un futuro immenso davanti".

Potrebbe integrarsi bene alla Fiorentina in un centrocampo con Amrabat e Castrovilli?
"Lui può integrarsi bene con qualsiasi giocatore perché stiamo parlando di colui che sarà il futuro del calcio italiano insieme a Barella".

Lo considera già pronto per un top club?
"Sì, senza discussione".