PERINETTI A FV, PIATEK-VIOLA SI PUÒ FARE. IACHINI UOMO GIUSTO

27.12.2019 13:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
PERINETTI A FV, PIATEK-VIOLA SI PUÒ FARE. IACHINI UOMO GIUSTO

Il nome di Krzysztof Piątek irrompe nel calciomercato della Fiorentina. L'arrivo a Milano di Ibrahimovic e una crisi che dura da inizio stagione hanno portato la società rossonera e il giocatore a cominciare a riflettere sul futuro. E la Fiorentina, anche se si tratta di primi approcci, è alla finestra per capire se ci sono i margini per l'operazione. Per parlare del possibile approdo del Pistolero a Firenze FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva Giorgio Perinetti, ex direttore generale che gestì la cessione diell'attaccante al Milan poco meno di un anno fa.

Direttore, domanda secca: Piatek alla Fiorentina si può fare?
"Ho sentito anche io parlare di un possibile interesse della squadra viola per il giocatore. Di sicuro se la Fiorentina è piombata sull'attaccante è perché ha il benestare del giocatore, poi bisogna vedere se ragionando con il club definirà questa come l'ipotesi migliore per lui. Io so che lo vuole anche il Genoa, però magari per lui tornare da dove è venuto può essere una sconfitta personale. E con l'arrivo di Ibrahimovic al Milan rischia di essere messo ai margini. Già faticava a trovare posto con Leao...".

Quindi può essere Firenze la destinazione migliore per lui?
"Sì, Firenze è la giusta collocazione per lui. Il giocatore starà riflettendo. Vediamo se deciderà di rimettersi in gioco oppure se vorrà restare a giocarsi le sue carte a Milano".

Di sicuro la Fiorentina si deve rialzare e adesso c'è Iachini, che lei ha incrociato a Palermo.
"Beppe è abituato a questo tipo di situazione. A Brescia, a Palermo. Anche dove poi ha fatto bene è partito da situazioni critiche. In più conosce benissimo la piazza avendoci giocato: può essere l'uomo giusto per tirare fuori la Fiorentina dalla palude".

Anche Pradè può essere l'uomo giusto per far uscire la Fiorentina dalla crisi con un paio di innesti dal mercato?
"È tanti anni che lavora e adesso c'è la necessità di dare la sterzata e cambiare l'inerzia. Le condizioni per fare bene ci sono, poi vediamo anche che cosa propone il mercato".