ORLANDO A RFV, Viola approfitti del caos Bologna

10.09.2022 15:15 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
ORLANDO A RFV, Viola approfitti del caos Bologna

L'ex giocatore della Fiorentina Massimo Orlando è stato ospite della trasmissione pomeridiana di Radio Firenzeviola, condotta da Vittoria Orlando e Alessandro Di Nardo. Ecco le sue parole e le risposte agli ascoltatori sulla Fiorentina: "Cerco di essere buono, la classifica rispecchia cosa si è visto in campo e ci mancano due punti con la Juventus per essere a posto. Ci sono dei problemi in attacco che fatica, Jovic ha bisogno di tempo e il rigore sbagliato non lo aiuta e gli avrebbe dato euforia. Ma non sono preoccupato anche dopo il pareggio con il Riga perché la squadra andando avanti si ritroverà e farà risultati anche in Europa. Mi preoccupa solo le difficoltà a fare gol".

Cosa pensa di Jovic? E' stato preso per risolvere il problema del gol e non dimentichiamo che prima di lui c'era Vlahovic che ha risolto innumerevoli partite e chiunque dopo farebbe fatica. Ha fatto bene in Germania poi ha avuto poco spazio nel Real perciò ha bisogno di tempo per ambientarsi e fare quello che gli chiede l'allenatore

Si aspettava un mercato con giocatori pronti? Io sono uno di quelli che pensava che il mercato fosse buono ma ad oggi qualcosa manca, ma va considerato che manca Gonzalez sempre pericolosissimo, Sottil sta facendo bene, Dodò idem, fino al centrocampo va tutto bene, dalla cinta in giù invece manca qualcosa. Ma sono sicura che Italiano saprà risolvere tutto.

Quanto manca Gonzalez? E' troppo importante per questa Fiorentina, lo considero un talento, gioca in entrambe le fasce, salta l'uomo e attacca la profondità e con Sottil forma una coppia di esterni che poche squadre hanno

A Sottil manca l'istinto del gol? Gli manca l'istinto da killer ma ha fatto passi da giganti. Lui sente più la fiducia, salta sempre l'uomo ma spesso non riesce a tirare poi bene, strozza il tiro e sotto questo aspetto deve migliorare

Anche Batistuta stentò all'inizio? Quando è arrivato non sapeva stoppare il pallone e noi ci ridevamo ma poi stava ore e ore in più per migliorarsi e perfezionare le cose che gli mancavano. Lavoro e dedizione lo hanno fatto diventare quello che è stato, lui faceva l'allenamento e calciare le punizioni anche dopo voli di ore e ore. Certo questo significa che aveva delle qualità nascoste ma lui era un grande professionista. Anche Vlahovic ad esempio rimane da solo a tirare le punizioni senza barriera e lo fa sempre, ancora.

Jovic può migliorare? Chi arriva da quell'area geografica ha sempre creato dei grandi talenti ma se non hai testa o hai distrazioni è difficile, lui è uno da coccolare.

Un giudizio su addio a Torreira e su Cabral? Io credo che Torreira manchi anche se Amrabat sta facendo bene. A Cabral sta mancando il gol ma si trova sempre al posto giusto al momento giusto, protegge la palla e credo che diventerà un grande giocatore, diamogli tempo. Comunque credo che con due vittorie la Fiorentina si rimetterà in carreggiata. Il pubblico è esigente

Cosa pensa di Mandragora? Non è facile dare risposte in 5 partite. E' stato preso in un ruolo difficile perché c'era Torreira ed ora lì è esploso Amrabat. Vediamo se Italiano valuterà di farlo giocare come interno di centrocampo e lo vedrei bene con il marocchino e Duncan. Maleh sta un po' deludendo, da lui mi aspetto di più, è molto valido, ha vivacità e buon piede ma sta stentando. 

Partita con il Bologna? Bisogna approfittare della confusione che c'è ora a Bologna per via del cambio tecnico, inoltre la squadra ha solo Arnautovic che ha già fatto cinque gol ma per il resto bisogna approfittarne per rimettersi un po' in carreggiata.