LADY VIVIANO A FV, CHE EMOZIONE I CORI VIOLA PER EMI. FAMIGLIA DIVISA SUL TIFO...

14.02.2019 10:18 di Luciana Magistrato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
LADY VIVIANO A FV, CHE EMOZIONE I CORI VIOLA PER EMI. FAMIGLIA DIVISA SUL TIFO...

SPAL-Fiorentina già aveva il sapore di derby per la presenza di un tifoso viola come Leonardo Semplici all'andata, figuriamoci domenica prossima che in porta c'è Emiliano Viviano, giglio sul cuore e Pontevecchio tatuato sul braccio. A svelare lo stato d'animo del portiere fiorentino è la moglie Manuela Tosini: "Emiliano ormai si è abituato a questa rivalità visto che tranne quell'anno a Firenze e quando è stato all'estero, la Fiorentina l'ha avuta sempre contro. Ormai è un dato di fatto per lui, è un tifoso viola ma affronta la sfida da professionista. Di solito però c'è tanta emozione quando vede la sua curva, e sottolineo la sua perché lo è davvero, intonare cori per lui. L'ho vissuta anche sulla mia pelle questa cosa, perché i cori dei tifosi viola non sono mai mancati e spero che vengano intonati anche questa volta. Ma passata l'emozione, ad Emiliano si tappa la vena e per novanta minuti para e basta, ci sarà solo la Spal".

Come si trova nella nuova realtà?
"Da 10, come ha sottolineato lui. Ed io ci credo. Firenze resta casa sua, ma si è trovato benissimo a Genova ed ora la Spal è una squadra che lo ha accolto bene e la città è a sua misura. Poi ha trovato un toscanaccio come il mister..."

Si caricheranno a vicenda contro la Fiorentina?
"Non so, io spero che siano belli carichi comunque, ma di certo le due squadre hanno classifica ed obiettivi diversi. Però la Spal la seguivamo già prima che venisse Emiliano a giocarci e devo dire che tra le società più piccole è sicuramente la migliore, come ha dimostrato la cavalcata di questi anni".

Lei sarà allo stadio?
"Certo. Ci saremo io e i miei figli, mia sorella e mio cognato mentre da Firenze verranno mia suocera che tiferà per il figlio come noi e il fratello di Emiliano, Manuele, che invece come sempre tiferà per la Fiorentina e del fratello non gliene fregherà nulla (ride, ndr)..."

Oggi è San valentino, Emiliano è romantico?
"Talmente romantico che mi ha già chiamato per dirmi che compra un orologio...per se stesso. A parte questo però penso che qualcosa si inventi anche per me, come sempre anche se dopo 16 anni insieme San Valentino è un po' in ribasso per noi. Dove festeggeremo? Per ora sono ancora a Brescia, nel mio negozio, ma tra poco prendo i miei figli e vado da Emiliano a Ferrara dove mi fermerò fino a domenica. Stasera però andremo a Bologna, tanto è vicinissima, per cenare con Roberto Soriano e la moglie. Sarà insomma un San Valentino di gruppo".

Si sente sempre con gli ex compagni?
"Con quelli della Samp ha creato un gruppo di amici ribatezzato 'non perdiamoci di vista', a Firenze devo dire sente spesso Pasqual ed io la moglie di Della Rocca ma quando Emiliano torna va a cena con gli amici fiorentini di sempre. Lui è andato via da ragazzino ma ogni settimana se può torna per vedere la famiglia e appunto quel gruppo di amici veri. Io sono tornata due settimane fa a salutare cognata e suocera mentre i bambini stanno con la nonna soprattutto d'estate".

Viola sente il peso del nome?
"Sa perché le è stato messo ma per fortuna non fa il tifo per nessuna squadra. Lei segue solo... Matri. Già mio marito è tifoso sfegatato, Viola e Lorenzo li ho salvati (ride ancora, ndr)"

Emiliano Firenze e Genova se li è tatuati addosso, ne farà un altro?
"Per ora non è in cantiere, anche perché dopo la Lanterna, il Pontevecchio e i figli con il simbolo di Brescia, a Lisbona si è tatuato un leone su tutta la schiena e stiamo parlando della schiena di uno che non è proprio piccolo...".