SPORTIELLO, La ferita Astori e il legame con Firenze

02.10.2022 13:00 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
Fonte: La Nazione
SPORTIELLO, La ferita Astori e il legame con Firenze
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Fosse stato per Marco Sportiello la partita di oggi l’avrebbe giocata volentieri anche a maglie invertite. Non è un mistero che l’ex portiere viola sarebbe rimasto più che volentieri a Firenze dopo la stagione 2017/2018 (arrivò a gennaio del campionato precedente per fare il vice Tatarusanu, poi divenne titolare). Un’annata drammatica per lui e la Fiorentina. Non sportivamente (i viola lottarono per l’Europa fino alle ultime giornate e chiusero ottavi), ma quella è la stagione maledetta della scomparsa di Davide Astori. Sportiello quei momenti se li ricorda bene. Quella notte di inizio marzo a Udine l’ha vissuta in prima persona anche perché è stato l’ultimo a vedere in vita il Capitano della Fiorentina. Sportiello si è legato a Firenze, in un dramma troppo più grande di ragazzi giovani come lui. Sarebbe voluto rimanere, le strade del mercato lo hanno riportato a Bergamo e poi dirottato in prestito a Frosinone, prima di tornare all’Atalanta dove ha messo radici. L’infortunio di Musso gli dà la chance di giocare una bella manciata di partite da titolare. Contro la Roma, prima della sosta, è stato uno dei migliori in campo. Un paio di parate salva risultato e diversi altri ottimi int