SERIE A, I giudizi di tutti gli allenatori

28.12.2007 07:08 di Redazione FV   vedi letture
Fonte: Il Tirreno

Udinese la sorpresa, Inter la conferma, Roma la squadra che esprime il miglior calcio, con una piccola percentuale di preferenze sul Milan come formazione che ha più deluso. E poi, Ibrahimovic il calciatore che si è messo particolarmente in luce, seguito da Kakà e Di Natale con qualche altra segnalazione tipo quella di Giovinco e Borriello. Infine, Italia vincente ai prossimi campionati europei che si svolgeranno in Svizzera e Austria. Sono questi i principali dati di un sondaggio tra i tecnici di serie A che hanno risposto a cinque domande.
LUIGI DEL NERI (Atalanta)  1) Sorpresa l’Udinese, conferma l’Inter.
 2) Il miglior gioco? Quello della Fiorentina.
 3) Di Natale.
 4) Non avendo avuto problemi clamorosi con gli arbitri ritengo la situazione positiva. Rispetto al passato c’è forse meno esperienza.
 5) Tra le prime quattro posizioni.
NEDO SONETTI (Cagliari)  1) L’Udinese è la sorpresa. l’Inter è la conferma. Due-tre squadre hanno reso meno dell’attesa, ma non è il caso di fare nomi.
 2) Roma.
 3) Ibrahimovic.
 4) E’ cambiato poco con Collina, mi sembra che le cose siano rimaste pressoché uguali. Morganti il più in evidenza.
 5) Primo posto.
SILVIO BALDINI (Catania)  1) Sorprendente il cammino dell’Udinese. Una conferma? Sicuramente l’Inter.
 2) Udinese.
 3) Di Natale.
 4) Con il nuovo corso arbitrale di Collina, sinceramente non ho visto grandi differenze rispetto al passato. Trefoloni il più in evidenza.
 5) Primo posto.
ALBERTO MALESANI (Empoli)  1) Udinese rivelazione, Inter la conferma, Torino delusione.
 2) Inter.
 3) Kakà.
 4) C’è una ventata di gioventù. Stefanini il più in evidenza.
 5) Tra le prime tre.
CESARE PRANDELLI (Fiorentina)  1) La sorpresa è l’Udinese. E la conferma è l’Inter.
 2) Roma.
 3) Di Natale.
 4) Ci sono stati cambiamenti in positivo. Noto molta più collaborazione tra l’arbitro ed i suoi aiutanti, e tra loro e le squadre, specie grazie al quarto uomo.
 5) Tra le prime tre.
GIANPIERO GASPERINI (Genoa)  1) Il Catania sta rendendo oltre i pronostici.

Chi invece li sta rispettando in pieno è l’Inter.
 2) Roma.
 3) Ibrahimovic.
 4) E’ troppo presto, ci vuole tempo. Gli arbitri sono tutti molto giovani e a volte sbagliano.
 5) E’ una Nazionale che non molla mai, nemmeno nelle difficoltà. Potrebbe fare bene.
CLAUDIO RANIERI (Juventus)  1) La Fiorentina in zona Europa è un po’ una sorpresa, l’Inter in vetta invece non sorprende affatto. Il Milan, almeno in campionato, non sta brillando.
 2) Roma.
 3) Per ogni squadra ci sono campioni in grado di fare la differenza.
 4) Non mi piace parlare degli arbitri e non mi piace giudicare il loro lavoro. Gli arbitri italiani sono tra i migliori del mondo e cercano di fare del loro meglio ma possono sbagliare come tutti. Forse si dovrebbe dare meno peso ai loro errori come succede in Inghilterra.
 5) Azzurri al primo posto.
DELIO ROSSI (Lazio)  1) Udinese sorpresa, Inter conferma.
 2) Udinese.
 3) Kakà.
 4) Non faccio caso agli arbitri, ritengo siano un elemento accessorio.
 5) Tra le prime quattro posizioni.
GIANCARLO CAMOLESE (Livorno)  1) Non vedo delusioni e sorprese, l’Inter è una conferma.
 2) Roma.
 3) Ibrahimovic e Giovinco.
 4) Presto per un giudizio. Banti il più in evidenza.
 5) Finalista.
CARLO ANCELOTTI (Milan)  1) Udinese, Inter.
 2) Roma.
 3) Ibrahimovic.
 4) Sicuramente sono arbitri più sereni. Sono giovani, quindi da un punto di vista caratteriale non ancora in perfetta sintonia con l’ambiente. Rizzoli il più in evidenza.
 5) In finale.
FRANCESCO GUIDOLIN (Palermo)  1) Sorpresa Napoli, conferma Inter.
 2) Roma.
 3) Hamsik.
 4) Sono ritornato in panchina da poco tempo per potere esprimere un giudizio sul nuovo corso arbitrale.
 5) Finalista.
DOMENICO DI CARLO (Parma)  1) Napoli brillante, Inter una certezza.
 2) Roma.
 3) Cruz.
 4) Applicazione e grande entusiasmo con la base delle capacità indiscusse della classe arbitrale.
 5) Primo posto.
RENZO ULIVIERI (Reggina)  1) Udinese, Inter, me stesso.
 2) Roma.
 3) Kakà.
 4) Un cambiamento determina sempre difficoltà, c’è bisogno di tempo.
 5) Primo posto.
LUCIANO SPALLETTI (Roma)  1) Udinese, Inter.
 2) Fiorentina.
 3) Cruz.
 4) Rocchi il più in evidenza.
 5) Primo posto.
WALTER MAZZARRI (Samp)  1) Roma, Inter.
 2) Inter.
 3) Cassano.
 4) Non vorrei parlare degli arbitri e dei designatori.
 5) Speriamo possa arrivare fino in fondo.
MARIO BERETTA (Siena)  1) Udinese sorpresa, Fiorentina una conferma, Milan un po’ sottotono.
 2) Udinese.
 3) Borriello.
 4) Ho notato finora una buona disponibilità nel dialogare con noi allenatori, un buono spirito di collaborazione e non c’è attrito tra gli arbitri e noi allenatori. Rizzoli il più in evidenza.
 5) Primo posto.
WALTER NOVELLINO (Torino)  1) Juventus sorpresa, Inter conferma.
 2) Il miglior gioco? Quello della Roma.
 3) Dellafiore.
 4) E’ normale che di fronte ad un cambiamento si possano incontrare delle difficoltà. Sono arbitri giovani e che quindi possono sbagliare, ma alle spalle di tutto questo c’è il lavoro, svolto con buona fede ed onestà, del designatore Collina.
 5) Primo posto.
PASQUALE MARINO (Udinese)  1) Atalanta, Inter e Lazio nell’ordine.
 2) Inter.
 3) Ibrahimovic.
 4) Gli errori arbitrali esistono sempre, in campo le gare non sono dirette attraverso il computer o con i robot, ma sono uomini che decidono. Damato il più in evidenza.
 5) Finalista.