ZOFF A FV, DRAGOWSKI COME SZCZĘSNY? NON DICO DI NO

27.01.2020 19:55 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
ZOFF A FV, DRAGOWSKI COME SZCZĘSNY? NON DICO DI NO

Il protagonista indiscusso di Fiorentina-Genoa è stato Bartolomiej Dragowski, che con le sue parate ha tenuto in piedi la squadra di Iachini e ha permesso ai viola di non capitolare e portare a casa un altro clean sheat. Un rigore parato e almeno tre interventi decisivi hanno fatto di lui il migliore del match, e Dino Zoff ha espresso a FirenzeViola.it il suo parere sul portiere polacco: "Dragowkski lo vedo bene, sta facendo molto bene anche se siamo solo all'inizio. E questo non è poco".

Può essere già paragonato a portieri del calibro di Szczęsny o Handanovic secondo lei?
"Credo che abbia la possibilità di farlo, però non forziamo i tempi. Ci vuole pazienza e se crescerà non lo escludo. Il tempo lo chiarirà, anche se non voglio fare una classifica tra portieri e per me sono entrambi di valore".

La prossima sfida di campionato vedrà la Fiorentina affrontare la sua ex squadra Juventus, come la vede? 
"Io credo che la sconfitta dei bianconeri a Napoli abbia complicato le cose e non poco per la Fiorentina. Quando una squadra del livello della Juve perde, a quella dopo si vuole rifare. Non la vedo affatto semplice per la squadra di Iachini".

E chi deve temere dei bianconeri Dragowski?
"Un po' tutti, non solo Cristiano Ronaldo che chiaramente è il pericolo numero 1. Come detto la Juventus avrà grande voglia di rivalsa e la metterà in campo contro i viola. La partita resta da giocare, non è che uno abdica prima. Però di certo sulla carta non sarà semplice".