ROGGI A FV: "FIORENTINA, CORRI SU TE STESSA PER L'EUROPA"

10.03.2022 17:00 di Dimitri Conti Twitter:    vedi letture
ROGGI A FV: "FIORENTINA, CORRI SU TE STESSA PER L'EUROPA"
© foto di Federico De Luca

Lunedì pomeriggio, quando nel Salone dei Cinquecento è stato svelato il progetto vincitore per il restyling del Franchi, a rappresentare chi in quello stadio ha contribuito a scrivere pagine di storia calcistica era presente anche Moreno Roggi. Abbiamo contattato in esclusiva l'ex viola, che ci racconta: "L'evento è stato molto bello, mi ha fatto piacere che ci fossero tanti ex viola ed averli potuti rivedere. Il progetto invece aspetto di rivederlo bene...".

Passando al campo, come vede la Fiorentina?
"Ho delle buone sensazioni, sono fiducioso e ottimista. La squadra gioca bene e l'allenatore è bravo, sono dentro una bella lotta per un posto in Europa e conto che la Fiorentina riesca a farcela. La corsa devono farla solo su se stessi, se stanno bene ".

Piatek-Cabral è la ricetta giusta per il dopo-Vlahovic?
"Sto per la Fiorentina, Vlahovic non c'è più e si tratta del passato. Piatek mi piace molto, ha caratteristiche da finalizzatore. Di Cabral ne parlano tutti bene, anche se lo conosco meno. Sono due ottimi calciatori".

Ikoné le piace?
"Molto, è vivace e tecnico, veloce. Quelli che apprezzo di più sono lui e Odriozola, che riscatterei insieme a Torreira: è una squadra ben assortita. Ho fiducia".

Che sensazioni ha in vista del ritorno di coppa con la Juve?
"Secondo me ci sono molte speranze, la Fiorentina ha sovrastato la Juventus e solamente per puro caso è uscita sconfitta in una partita che poteva tranquillamente vincere".

Si metta nei panni di Venuti: come avrebbe reagito all'autogol?
"Con l'affetto della gente, e mi sembra che gli sia stata dimostrata da subito comprensione. Non aveva alcuna responsabilità, so quanto gli possa dispiacere essendo nato nelle giovanili della Fiorentina. Ho sofferto per lui, davvero. Però l'ondata che ha ricevuto in risposta gli ha fatto comprendere quanto sia amato".

Dove vorrebbe veder giocare Gonzalez?
"Gonzalez è un grande giocatore, chiaro che se gioca a piede invertito ha più possibilità di andare al tiro, però è molto veloce e quindi può giocare pure sulla sinistra. Lo prendo in tutte e due le maniere".

Con Piatek prima punta servono davvero tanti cross?
"No, non c'è bisogno di tanti cross ma serve che la palla arrivi in area di rigore. Poi può succedere in tante maniere, a Piatek però va bene qualsiasi pallone veloce. Su due occasioni da gol, una te la mette dentro".