MERLO A FV, Politano-Chiesa il top. Badelj-Boa...

06.08.2019 13:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
MERLO A FV, Politano-Chiesa il top. Badelj-Boa...

La Fiorentina continua a lavorare sul mercato per costruire la squadra del futuro da consegnare nelle mani di Montella. Ieri è stato il giorno di Badelj, mentre oggi verrà presentato Boateng. Per parlare degli ultimi movimenti di calciomercato ma anche del prossimo campionato, nel corso di "Garrisca al Vento", trasmissione in onda tutti i martedì dalle 12 alle 13 su TMW Radio a cura della redazione di Firenzeviola.it, è intervenuto lo storico ex giocatore viola nonché vincitore dello scudetto nel '69, Claudio Merlo

Cosa pensa del ritorno di Badelj?
"Badelj è un giocatore molto importante per la Fiorentina. E' quello che mancava l'anno scorso. Lo vedo positivamente. L'importante è che Pradè faccia una squadra per farci andare allo stadio tranquillamente e che ci faccia lottare per qualcosa". 

Pensa che ci potrà essere una rivoluzione a centrocampo?  
"Bisogna aspettarci minimo altri tre centrocampisti se Benassi non è titolare come si evince dalle parole di Pradè. Sappiamo tutti che la difesa deve essere forte ma deve essere protetta da un centrocampo importante e che possa portare anche qualche gol". 

Chiesa sembra destinato alla permanenza in viola, cosa significherebbe per la Fiorentina? 
"Vedremo quando si incontreranno le parti. Avere un giocatore col broncio è bruttissimo sia per i tifosi che per lui che non si esprimerebbe al meglio. Ha un grandissimo potenziale e se resta siamo tutti contenti. Se Barone fa rimanere Chiesa è il miglior acquisto della stagione". 

Le piace la nuova proprietà? 
"Penso bene di loro. Dopo tanti anni con i Della Valle che non c'erano mai o comunque ce n'era solo uno che contava meno. Con questi due personaggi, Commisso e Barone, che stanno dando tanto alla gente e alla squadra è un momento di gioia. Non credo che siano solo parole le loro. Io gli dico di fare una buona squadra per l'Europa e stare sempre in mezzo ai tifosi. Quando il presidente sta in mezzo a loro, si sente importante e si sente di andare allo stadio". 

Simeone deve restare o no?
"Dipende tutto dall'allenatore. Per me corre troppo, un centravanti non deve rincorrere i centrocampisti perché poi non arriva lucido. Lui dovrebbe essere all'interno dell'area. Dovrebbero insegnargli a stare più vicino alla porta. Centravanti in giro non ne vedo tanti, io fossi la Fiorentina partirei con questo attacco. Io prenderei un buon esterno che giochi dall'altra parte rispetto a Chiesa. Politano sarebbe un bell'acquisto in quel senso. Sarebbe un attacco importante. Poi con due acquisti buoni a centrocampo potremmo definire la Fiorentina come una squadra da Europa". 

Boateng?
"Dopo l'inizio ottimo al Sassuolo si è un po' perso al Barcellona. E' un giocatore che ha classe e che ha tutto per piacere al pubblico, però bisogna vedere fisicamente come sta e cosa può dare alla squadra. Se dimostrerà di essere in forma, vorrà dire aver preso un grande calciatore, altrimenti potrebbero esserci dei problemi".