IACHINI A RFV: "BELOTTI A FIRENZE? L'AVEVO CHIESTO A COMMISSO. PUÒ ANCORA FARE LA DIFFERENZA"

23.01.2024 12:10 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
IACHINI A RFV: "BELOTTI A FIRENZE? L'AVEVO CHIESTO A COMMISSO. PUÒ ANCORA FARE LA DIFFERENZA"
FirenzeViola.it
© foto di Image Sport

In casa Fiorentina torna di moda il nome di Andrea Belotti per l'attacco. L'attuale centravanti della Roma potrebbe tornare in orbita viola nell'ambito di un ipotetico scambio di prestito con Jonathan Ikoné, che piacerebbe ai giallorossi. Dell'ipotesi Belotti a Firenze ha parlato Beppe Iachini, ex tecnico viola che ha allenato il gallo ai tempi di Palermo. Ecco le sue parole a Radio FirenzeViola: "Io l'ho avuto quando aveva diciotto anni. Veniva dall'Albinoleffe dove giocava come punta esterna e l'ho trasformato centravanti. Avevo visto in lui grandi qualità e le ha ancora. Attacca la profondità, è bravo di testa ed ha un ottimo calcio. In più è un grandissimo professionista. Se arriverà alla Fiorentina sarà sicuramente un rinforzo importante".

Quello di Belotti era un nome che aveva fatto alla società quando allenava la Fiorentina?
"A quei tempi eravamo pochi. C'era Dusan Vlahovic e poi c'era Cutrone che però non era sicuro di rimanere. Sicuramente il suo era un nome che avevo fatto alla società. C'era anche Milik in quella lista, poi non arrivò nessuno ma succede".

Come lo sta vedendo dal punto di vista fisico?
"A differenza dello scorso anno ha fatto la preparazione estiva e quindi sta meglio fisicamente. E se Belotti sta bene può fare ancora la differenza. Nelle ultime stagioni al Torino ha avuto qualche problema fisico ma ricordiamoci che ha vinto anche un Europeo meno di tre anni fa".

Lo vedrebbe bene in questa Fiorentina?
"La Fiorentina è una squadra che vuole tenere il pallino del gioco in mano, che accorcia il campo e attacca molto. In questa situazione gli attaccanti non hanno molto spazio, però lui può giocare comunque alla grande anche spalle alla porta. Sa attaccare la profondità ma è anche strutturato per giocare spalle alla porta".

QUI IL PODCAST INTEGRALE.