FIORENTINA-ASCOLI 2-0. Viola ai quarti di finale di Coppa Italia

16.01.2008 19:50 di Tommaso Loreto   Vedi letture

Ampio turnover tra i viola che schierano Potenza e Mazuch centrali, con Gobbi e Balzaretti terzini. Jorgensen fa il “Liverani”, mentre davanti a Kuzmanovic e Pazienza agisce il trio Osvaldo-Semioli-Pazzini. Tra i marchigiani confermati Guberti e Maniero, mentre dal primo minuto ci sono i due giovanissimi Bellusci e Raffaello. Avvio di gara arrembante della Fiorentina che nei primi dieci minuti sfiora in gol in almeno tre occasioni. Pazzini, Osvaldo e Semioli, infatti, mancano la realizzazione da buona posizione e l'Ascoli, dopo un inizio traballante, recupera fiducia. Quando Gobbi, però, trova l'ennesima percussione offensiva con palla in mezzo all'area sembra davvero che la Fiorentina possa trovare il gol del vantaggio. Semioli da due metri, tuttavia, non angola e Bremec riesce incredibilmente a deviare in calcio d'angolo. L'ex clivense paga psicologicamente l'errore banale, e il resto della sua prestazione ne risente. La Fiorentina dal canto suo continua a giocare in scioltezza in attesa che aumenti la precisione in zona gol. Non si segnalano, del resto, conclusioni dell'Ascoli nello specchio della porta difesa da Lupatelli. Nella ripresa i viola partono in sordina ma la reazione di Pazzini vale la qualificazione ai quarti. Prima fa tutto da solo penetrando in area e realizzando sull'uscita di Bremec, poi infila il portiere marchigiano dal limite con una precisa conclusione dal limite. Nel mezzo un ottimo intervento di Lupatelli su Pesce, salva risultato e qualificazione. E adesso sotto con la prossima avversaria, da individuare domani sera tra Lazio e Napoli.