FASCETTI A FV, SE COMMISSO SE NE ANDASSE FAREBBE BENE. IL TECNICO? CONTANO I GIOCATORI

28.07.2020 16:45 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
FASCETTI A FV, SE COMMISSO SE NE ANDASSE FAREBBE BENE. IL TECNICO? CONTANO I GIOCATORI

Allenatore per tanti anni (nel 2002 alla Fiorentina), Eugenio Fascetti vanta però anche una carriera come calciatore, dal 1956 al 1960 tra le fila del Bologna. "Domani dobbiamo aspettarci una partita tranquilla", ha dichiarato l'ex tecnico in esclusiva a FirenzeViola.it in merito al derby dell'Appennino in programma alle 21:45 al Franchi.

Il campionato è praticamente finito...
"Appunto, ormai le squadre hanno ottenuto quello che volevano. Ho visto un Bologna che ha fatto meglio del previsto e una Fiorentina che ha fatto peggio del previsto".

Però Iachini ha portato a termine il proprio compito, no?
"Senz'altro ha preso la Fiorentina in brutte acque facendo un buon lavoro".

Lei è d'accordo col suo eventuale addio? 
"Non so, da fuori è difficile stabilire se sia giusto o meno mandarlo via".

Per un club ambizioso quanto conta l'allenatore?
"Sicuramente meno dei giocatori".

L'organico è prioritario, quindi.
"La prima cosa è sempre la squadra, poi il tecnico bravo è colui che sa gestire al meglio i propri giocatori". 

E basta?
"Certo, perché di conseguenza ottiene i risultati".

Commisso come lo valutiamo?
"Lo stanno bloccando in tutti i modi, ora ci hanno provato pure con Bagno a Ripoli dopo aver dato il via libera. Non è possibile. Se se ne andasse...".

Lei crede?
"Sì, farebbe bene. Fossi in lui direi: "Signori, arrivederci". Qui c'è un imprenditore che vuole investire, viene continuamente ostacolato".