EX ALL. BALOTELLI A FV, MARIO A QUINDICI ANNI GIÀ LEADER. IN ATTACCO CON CHIESA...

22.07.2019 13:30 di Giulio Falciai   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
EX ALL. BALOTELLI A FV, MARIO A QUINDICI ANNI GIÀ LEADER. IN ATTACCO CON CHIESA...

Per Mario Balotelli sarebbe già pronta una bozza di contratto della Fiorentina per la quale manca solo il sì di Commisso. Reduce dall'esperienza all'Olympique Marsiglia, dove ha collezionato 25 presenze trovando la rete per ben 8 volte, adesso il classe '90 potrebbe fare ritorno in Serie A. Per avere un giudizio su questa ipotetica trattativa di mercato, Firenzeviola.it ha contattato in esclusiva Valter Salvioni, primo allenatore a fare esordire, ai tempi del Lumezzane, tra i grandi Mario Balotelli, neanche sedicenne.

Cosa vide in Balotelli tanto da farlo esordire in prima squadra ad appena quindici anni?
"Mi ricordo che facemmo un'amichevole contro gli allievi e tra gli allievi c'era questo ragazzo che faceva cose incredibili con una qualità incredibile per un quindicenne. Entrai subito in campo e dissi al suo allenatore che domani sarebbe venuto a giocare per me e che domenica avrebbe esordito contro il Padova che era la prima in classifica. Lo feci entrare nel secondo tempo e vincemmo 1-0, segnando grazie a un angolo procurato proprio da Mario. In campo sembrava avesse 30 anni dall'esperienza che aveva. C'era e c'è un grande feeling tra noi due. Io ho riportato in Ligue 1 il Nizza e infatti quando andò a giocare là io lo andavo a trovare spesso. In Francia ha fatto veramente bene".

Può dare ancora qualcosa alla nostra Serie A?
"Secondo me è senza dubbio un giocatore di grandissime qualità. Lui deve solo capire quello che vuole dal calcio. Io ho allenato giocatori di grande calibro come Buffon e la personalità di Mario non è che sia molto lontana dalla sua. Può ancora dare molto al calcio italiano ne sono certo. La cosa importante è che sia affiancato da un altro attaccante perché da solo non può giocare".

Firenze è la piazza giusta per trovare una definitiva consacrazione?
"Bisogna dare un'altra occasione a Mario senza alcun dubbio. Firenze lo può aiutare molto. La Fiorentina è una squadra che vuole arrivare in alto e lui è un giocatore che crede in queste cose. Sarebbe bellissimo vederlo in maglia viola. Montella può essere l'allenatore giusto per Mario.".

Formerebbe una coppia davvero niente male insieme a Chiesa...
"Assolutamente. Però dovrebbero giocare accanto e non uno dietro all'altro. Si troverebbero benissimo, metterebbero in difficoltà la fase difensiva di ogni squadra. Un attacco formato da Balotelli e Chiesa può fare cose importantissime. Loro sono due trascinatori e due leader però devono essere positivi verso la squadra".