AMOROSO A FV, TERIM AVEVA IDEE INNOVATIVE. SUSO SAREBBE UTILISSIMO. SU CHIESA...

11.08.2019 15:00 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
AMOROSO A FV, TERIM AVEVA IDEE INNOVATIVE. SUSO SAREBBE UTILISSIMO. SU CHIESA...

La Fiorentina questa sera sfiderà il Galatasaray di Fatih Terim in un'amichevole che andrà in scena allo Stadio Artemio Franchi. L'allenatore turco ha un trascorso con il club gigliato nel 2000-2001 e, malgrado il poco tempo avuto a disposizione, ha lasciato grandi ricordi tra i tifosi. FirenzeViola.it ha contattato in esclusiva per affrontare questo tema, ma anche per parlare di calciomercato Christian Amoroso, ex giocatore gigliato, allenato anche dal tecnico turco.

Che cosa bisogna aspettarsi dal test di stasera?
"Si tratta di un'amichevole importante, ma credo che i viola siano ancora in fase ancora di costruzione, la rosa deve essere completata per essere competitiva. Il Galatasaray di Terim lo conosco un po' meno, ma vedremo a che punto saranno le due formazioni sia fisicamente sia sul punto di vista dell'assemblamento dei nuovi giocatori. La partita sarà sicuramente una partita vera, ma pur sempre di metà agosto".

Come avversario questa sera ci sarà Fatih Terim. Che ricordi ha di lui in viola?
"Mi porto dietro sicuramente dei bei ricordi perché, prima di tutto, lui era ed è una bravissima persona che ci ha fatto stare molto bene ed è fondamentale per riuscirsi poi ad esprimersi al massimo. Le sue idee erano innovative già all'epoca ed in pochi le avevano: ha lasciato il segno a Firenze".

Come giudica fino ad ora il mercato in entrata della Fiorentina?
"Le operazioni che hanno fatto finora sono operazioni che vanno bene. Notoriamente il tifoso fiorentino è difficile da accontentare, si è fatto di tutto per mandare via i Della Valle che comunque hanno dato tanto a Firenze, adesso Commisso è arrivato da poco, bisogna dargli tempo, farlo lavorare e cercare di capire che non obbligatoriamente dovranno arrivare subito i fuoriclasse".

Nelle ultime ore il nome più ricorrente è quello di Suso. Può essere un innesto utile?
"Si sta parlando di un giocatore assolutamente importante che in una piazza come Firenze potrebbe veramente fare bene e far crescere tutta la squadra con il suo apporto. C'è bisogno di un'iniezione di fiducia e di entusiasmo per trascinare la squadra e qualche acquisto credo che sia ancora necessario".

Il vero caso di mercato per la Fiorentina è però stato Federico Chiesa. Cosa significa averlo trattenuto?
"Significa aver fatto il miglior acquisto possibile. Aveva grande mercato sia in Italia che all'estero e già questo deve far riflettere il tifoso fiorentino che i viola hanno ambizione per i prossimi anni perché i soldi che venivano offerti per il giocatore simbolo del club gigliato erano molti. Serve serenità nell'ambiente".