BIRAGHI, Domenica saremo pronti. Jovic...

06.08.2022 23:25 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
Fonte: dall'inviato a Siviglia Giacomo Iacobellis
BIRAGHI, Domenica saremo pronti. Jovic...

Cristiano Biraghi, difensore della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni della stampa presente, tra cui FirenzeViola.it, al termine della sfida persa 3-1 in amichevole contro il Betis Siviglia: "Si è trattato di una bella amichevole contro un avversario di livello, è importante fare queste amichevoli perché sono partite vere. Poi, è normale che arriviamo da 4 settimane di lavoro, ancora non siamo al 110%, però ci stiamo avvicinando, abbiamo fatto una buona partita e contro la Cremonese saremo sicuramente pronti".

Siete andati più volte vicini al 2-2.
"Sì, penso che anche all'inizio abbiamo approcciato bene, non riuscivano a venirci a prendere. Poi loro hanno alzato il baricentro, ma la partita era lì... Si può lavorare anche sulle palle da fermo, perché abbiamo preso due gol così, ma l'importante era vedere la squadra giocare con i concetti che stiamo portando avanti da un anno a questa parte, stiamo migliorando, i nuovi si stanno ambientando e sono sicurissimo che domenica faremo una grande partita da Fiorentina. La stagione inizierà al meglio".

Quanto conta capire cosa manca ancora in questo momento?
"Il risultato non conta a livello di punti, ma perdere non è mai bello, anche se è meglio farlo nelle amichevoli che così c'è tempo di lavorare e migliorare. L'importante penso che era portare avanti il lavoro, siamo via da 4 settimane, iniziava ad essere impegnativo, ma penso che la prestazione, nel complesso l'abbiamo fatta. Analizzeremo i gol presi, come fatto contro il Galatasaray e sono sicuro che limeremo questi errori".

C'è qualche gol che le ha dato più fastidio?
"I gol che più fanno male sono quelli che concedi per demeriti tuoi piuttosto che meriti degli avversari. Fare questi test è un bene, sono arrivati quinti, fanno l'Europa League, sono una squadra di livello. Nel complesso possiamo essere soddisfatti di questo mese di ritiro".

Può funzionare la sua intesa con Jovic?
"Luka è un grande giocatore, anche oggi l'ha dimostrato. Si è integrato benissimo nel nostro gioco, è sempre posizionato bene nelle linee di passaggio, ci viene ad aprire il gioco, poi vuole fare gol, oggi lo ha fatto e noi siamo qui per servirlo e metterlo nelle migliori condizioni per farlo tornare quello vero, ovvero quello dell'Eintracht".

Dodo le è piaciuto?
"Non mi piace parlare del singolo, ma è un grande giocatore, che lo voleva il Bayern Monaco e di livello internazionale. Lui è arrivato da 15 giorni, da domenica lo vedremo molto più in forma, ma è normale che ora non possa essere al top".