PECCI, Il Bologna sta meglio. Decisivi? Belotti e Zirkzee

13.02.2024 08:26 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
PECCI, Il Bologna sta meglio. Decisivi? Belotti e Zirkzee
FirenzeViola.it

La Nazione oggi in edicola pubblica una sua intervista al doppio ex di Fiorentina e Bologna Eraldo Pecci. L'ex centrocampista ha analizzato le tematiche più importati relative al derby dell'Appennino di domani sera, fischio d'inizio alle ore 19:00: "Secondo me il Bologna ci arriva meglio a questa partita, e non  mi riferisco alla posizione in classifica in cui le due squadre sono molto vicine. Mi riferisco al fatto che il Bologna ha davanti un giocatore fortissimo come Zirkzee che accende la luce su tutta la squadra. Inoltre i rossoblu hanno imparato ad ottenere risultati anche quando il centravanti olandese non gioca al massimo". 

"La Fiorentina potrebbe comunque vincere. Penso che l'acquisto di Belotti le abbia dato molta più pericolosità in area di rigore. Il Gallo è arrivato e ha segnato subito. I viola riusciranno velocemente a superare la crisi di gennaio. Gli uomini derby saranno loro due. Tra gli altri giocatori, più di tutti mi hanno stupito Arthur per la Fiorentina e Calafiori per il Bologna. Viola e felsinei sono due squadre che puntano molto sul collettivo e sul gioco corale. Per certi versi si assomigliano. Sarà una gara giocata a viso aperto e spettacolare, e lo sarebbe stata anche se le due formazioni non avessero vinto alla grande le ultime due sfide". 

Sul duello tra i due allenatori l'ex regista commenta così: "Sono due allenatori emergenti che stanno portando avanti le loro idee con orgoglio e concretezza. In senso assoluto, sulla mia panchina vorrei vedere un allenatore che è cresciuto e maturato nel settore giovanile. Questa è la mia idea di allenatore-simbolo, Guardando la realtà vedo che ci sono tanti allenatori 'di mercato' molto bravi". Infine sulla lotta Champions: "I rossoblu hanno una società forte e con la politica dei piccoli passi sono arrivati fin lassù. È impensabile pensare che possa dare noia a club che spendono molto di più ma se la classifica dice questo... la Fiorentina invece sta frequentando l'Europa con merito, perché non dovrebbe riprovarci".