LA NAZIONE, Quando le critiche possono far bene

12.02.2024 08:36 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
LA NAZIONE, Quando le critiche possono far bene
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom

Il giornalista Cosimo Zetti, su La Nazione, ha espresso il suo parere sul 5-1 rifilato dalla Fiorentina al Frosinone ieri al Franchi: "Avevamo paura che la Fiorentina avesse smarrito la sua identità, ma è bastato ritrovare Nico dal primo minuto (se ci pensate la crisi viola è iniziata proprio con il suo infortunio) e un centravanti che sa fare finalmente il centravanti. Eppoi la voglia, il desiderio di rivincita, la strigliata di Biraghi, le parole di Commisso, il faccia a faccia con Italiano e l’orgoglio da ritrovare. Della serie, quando le critiche possono anche far bene. Eh sì, serviva uno schiaffo.

E’ come se la Fiorentina si fosse svegliata d’improvviso dal torpore. […] Nessuna rivoluzione, comunque, semmai qualche aggiustatina. Italiano ha scelto una Fiorentina senza un vero play e con Beltran a far da sottopunta (e l’esperimento, almeno col Frosinone, ha funzionato bene). Resta solo la controprova, ma per quella basta aspettare un paio di giorni, quando la Fiorentina sarà di scena al Dall’Ara col Bologna. […] Vogliamo trovare il pelo nell’uovo? Il gol subìto, il rovescio della medaglia, il quinto di fila in campionato per una difesa che ancora ermetica non riesce ad essere".