UN'ESTATE LUNGHISSIMA

19.08.2019 16:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
UN'ESTATE LUNGHISSIMA

Non si placano le voci e i rumors attorno a Federico Chiesa e al suo futuro. L'attaccante viola, in campo e in gol ieri contro il Monza, è stato fin dalle prime interviste di Commisso l'oggetto delle domande più frequenti di tifosi e giornalisti al neo-patron perché qualcosa, al di là delle dichiarazioni di facciata, sembrava bollire in pentola.

Il bubbone è scoppiato, e poi almeno momentaneamente rientrato, in terra statunitense, quando le espressioni del classe '97 avevano fatto storcere il naso a più di qualche tifoso e Barone e Antognoni sono dovuti intervenire con un lungo colloquio nel pullman prima della crociera prevista sul fiume Hudson. Il tutto pareva potesse essere arrivato ad una prima conclusione e invece eccoci qua: le dichiarazioni di Antognoni nel pre-gara di ieri contro il Monza hanno riaperto uno spiraglio nella questione.

Il club manager viola in realtà non si è proprio esposto, facendo più che altro melina ad una domanda parecchio diretta dei giornalisti. Ma è chiaro che non tutti i problemi sono stati risolti. Il giocatore e il suo entourage, per adesso, non parlano e non si espongono in attesa di capire quali saranno gli sviluppi. Inoltre, è la questione relativa ad un eventuale accordo già preso dalla precedente società a lasciare i maggiori dubbi. Più volte i Della Valle e Cognigni hanno tuonato minacciando perfino la querela a chiunque avesse parlato di accordi con altre squadre. Ma neanche questo ha placato gli animi e adesso si sarebbe inserita anche l'Inter nella corsa al giocatore. 

Il 2 settembre si avvicina, anche se 14 giorni possono essere molto lunghi; solo allora però si potrà essere certi che la questione Chiesa sarà conclusa. Intanto, l'estate di Fede sta diventando sempre più lunga