IL RITORNO DEL RE

21.05.2020 00:00 di Pietro Lazzerini Twitter:    Vedi letture
IL RITORNO DEL RE

Un leone in gabbia. Viene descritto così Franck Ribery dagli amici italiani della Capannuccia, piccola frazione di Bagno a Ripoli dove il campione francese ha deciso di vivere nel corso della sua esperienza viola. Questo fino a ieri, ovvero fino a quando "Le Roi" ha potuto varcare nuovamente la soglia del Centro Sportivo "Davide Astori". Troppa la voglia da parte dell'attaccante di tornare ad assaporare il terreno di gioco seppur per un semplice allenamento individuale e ben distante dai compagni. L'ex Bayern ha vissuto la quarantena a Monaco in Germania insieme alla famiglia, ma appena ha saputo che il campionato italiano era in odore di ripresa, ha fatto i bagagli ed è tornato in Italia rispettando l'isolamento in attesa dei tamponi e dei risultati che arriveranno dei prossimi giorni. 

Ribery ha terminato il calvario iniziato dopo la partita contro il Lecce per l'intervento killer di Tachtsidis e dopo l'assenza forzata causata dall'emergenza sanitaria. Un periodo che in realtà gli ha permesso di tornare in forma e ora di pensare alla metà di giugno con l'obiettivo di essere titolare fin dalla ripresa della Serie A. Si è parlato relativamente poco di lui nelle ultime settimane, perché i tifosi della Fiorentina si erano tristemente abituati a non vederlo zampettare per il terreno di gioco. Ma ora tutto è cambiato, tutto è diverso. E in questo caso l'accezione dei termini è tutt'altro che negativa. 

Iachini potrà e dovrà affidarsi anche a lui, alla sua vena da trascinatore, per concludere al meglio una stagione vissuta tra mille difficoltà e addirittura interrotta da una pandemia. Ribery è uno che non molla davanti a niente, l'unico in Serie A che può permettersi di guardare Cristiano Ronaldo da pari, da campione finalista per il Pallone d'Oro e vincente come pochi altri in giro per l'Europa. Firenze non è abituata a monarchi e nobili, ma per il suo Re è pronta a fare un'eccezione. Da ora riparte la storia viola di FR7, e non può altro che essere una grande notizia. 
 

LEGGI ANCHE: FR7, VISITA LAMPO AL CSRIBERY GIÀ OGGI IN CAMPO MA A DISTANZA