RASIC (OFK BELGRADO) A FV: "È ORA CHE DV9 LASCI FIRENZE PER UN TOP CLUB COME LA JUVE"

13.10.2021 19:50 di Giacomo Iacobellis Twitter:    vedi letture
Fonte: Dagli inviati a Belgrado, Giacomo Iacobellis e Dimitri Conti
RASIC (OFK BELGRADO) A FV: "È ORA CHE DV9 LASCI FIRENZE PER UN TOP CLUB COME LA JUVE"

"Per Dusan è arrivata l'ora di lasciare Firenze e firmare con un top club come Juventus, Real Madrid o Barcellona". Il fulmine a ciel sereno, almeno per il popolo viola, arriva dalla Serbia e porta la firma di Vladimir Rasic, Segretario Generale dell'OFK Belgrado che - come raccontato in esclusiva a FirenzeViola.it - ha visto sbocciare Dusan Vlahovic ben prima dell'exploit nelle giovanili del Partizan. Dopo il suo lungo percorso nella scuola calcio dell'Altina Zemun, il classe 2000 è passato infatti proprio dall'Ofka biancazzurro, tra i primi club a notare il suo potenziale smisurato insieme al suo sicuro avvenire.

Mister Rasic, che ricordo ha del primo Vlahovic con la maglia dell'OFK Belgrado?
"Lo abbiamo scovato da giovanissimo nella scuola calcio dell'Altina Zemun. Era un ragazzo alto e magro, ma mostrava già la testa di un futuro campione. Vlahovic ha sempre avuto una mentalità e delle capacità fuori dalla media, oltre a mezzi fisici che si sono consolidati col passare degli anni".

Non è un caso che il Partizan sia quasi subito venuto a bussare alle vostre porte...
"A Belgrado la gente è divisa fra Stella Rossa o Partizan, ma tutti amano l'OFK Belgrado. Siamo un club con una grande storia alle spalle, dal quale sono passati giovani talenti, poi diventati campioni, come Kolarov, Ivanovic e ora anche Vlahovic. Dusan ha giocato qui per soli sei-sette mesi, aveva 13-14 anni all'epoca. Il Partizan è venuto a vederlo e non se l'è lasciato scappare, avevamo già tutti capito dove sarebbe potuto arrivare".

Ecco, ma dov'è che può arrivare secondo lei?
"Lui è l'unico che può porsi limiti. Vlahovic ha già fatto un ottimo percorso, ma sono sicuro che possa fare cose veramente strepitose, vista anche la sua giovane età. Penso e spero, per esempio, che un giorno possa diventare il capitano della Nazionale serba".

E a livello di club invece?
"Credo che sia solo una questione di tempo: per Vlahovic è arrivata l'ora di lasciare la Fiorentina, è già il momento giusto per salutare Firenze e trasferirsi in un top club come Juventus, Real Madrid o Barcellona. Ci siamo capiti, no?".

Cosa risponde infine a chi lo paragona a Erling Haaland?
"Il mio cuore mi dirà sempre di scegliere Vlahovic, l'ho seguito fin da piccolo e gli voglio bene, io così come tutto l'OFK Belgrado che lo ricorda con grande piacere e orgoglio. Non mi piacciono i paragoni, Dusan è soltanto Dusan e sono convinto che possa scrivere pagine di storia del calcio serbo e internazionale per tanti anni".