PULGA A FV, NIENTE RISCHIO B SE FOSSE RIMASTO IACHINI. GATTUSO? CILIEGINA SULLA TORTA

11.05.2021 16:30 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
PULGA A FV, NIENTE RISCHIO B SE FOSSE RIMASTO IACHINI. GATTUSO? CILIEGINA SULLA TORTA
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

L'ex tecnico del Cagliari, Ivo Pulga, è intervenuto in esclusiva a FirenzeViola.it per commentare la sfida coi sardi che aspetta domani la Fiorentina, e non solo: "Per me si tratta di una partita che ha tutti i presupposti di finire in parità - afferma sicuro Pulga - I rossoblù hanno fatto molto bene con Semplici. Ma l'organico non è da quella posizione... Sarà una corsa tra Benevento e Spezia, le due che erano salite appunto dalla B".

Pulga, la Fiornetina ha ipotecato la salvezza?
"Secondo me sì. Anche se manca la matematica. A grandi linee però penso basti un punto, quest'anno è plausibile visto anche il calendario del Benevento che potrebbe arrivare giusto a 34 col Crotone".

La stagione di Amrabat e Castrovilli l'ha convinta?
"Amrabat a Verona aveva fatto un campionato eccezionale e infatti l'ho considerato fin da subito un bel colpo. Poi a Firenze non è riuscito a esprimersi al meglio, ma il giocatore non si discute. Castrovilli invece ha fatto un'ottima annata".

Jack Bonaventura si è rivelato un jolly importante...
"Sì, una volta che gli è stata data continuità ha fatto valere i valori tecnici. È un buon centrocampista che ha aumentato il tasso tecnico di una squadra, la Fiorentina, il cui organico era come minimo da parte sinitra della classifica".

Le è piaciuto il lavoro svolto da mister Iachini?
"Ha fatto benissimo, ha preso una Fiorentina un po' in difficoltà e, come suo solito in queste situazioni, ha portato a casa l'obiettivo. Forse era stato mandato via troppo presto: se così non fosse stato, credo che i viola non si sarebbero trovati inguaiati".

Gattuso può essere il giusto tecnico per il futuro?
"Per me è un grandissimo allenatore e lo sta dimostrando a Napoli. Non capisco perché gli azzurri se lo lascino scappare: l'anno scorso ha vinto la Coppa Italia, ora al 90% è già in Champions League nonostante si sia trovato per metà campionato senza un attaccante vero per colpa degli infortuni dei vari Mertens, Osimhen, Petagna, Lozano... Rino, a mio avviso, sarebbe la ciliegina sulla torta per la Fiorentina".