PEDRO PEREIRA A FV, Astori era un capitano nato

Il ricordo dell'ex dirigente viola a Firenzeviola.it
05.03.2018 12:00 di Pietro Lazzerini Twitter:    Vedi letture
© foto di Lorenzo Di Benedetto
PEDRO PEREIRA A FV, Astori era un capitano nato

La notizia della scomparsa di Davide Astori ha fatto il giro del mondo e non potrebbe essere altrimenti. Una tragedia che ha fermato il calcio italiano e che ha scioccato tifosi e giocatori. Per un ricordo legato all'uomo e al giocatore, si è espresso così Pedro Pereira, ex direttore sportivo internazionale della Fiorentina il primo anno di Paulo Sousa: "Era uno dei più grandi gentiluomini che il calcio mi abbia permesso di conoscere - confida a Firenzeviola.it - Aveva sempre un sorriso gentile per tutti. Il mio pensiero non può altro che correre alla sua famiglia, ma anche alla Fiorentina, per una perdita gravissima e molto dolorosa". Poi parlando della sua esperienza a Firenze ha aggiunto: "Ha avuto subito un grande consenso nello spogliatoio. La scelta successiva di farlo capitano è stata 'naturale' visto il buon rapporto che aveva con tutti e il buon senso che metteva nelle difficoltà. Il miglior ricordo di lui che mi rimarrà per sempre nel cuore è senza dubbio il sorriso". Infine un pensiero sulla scelta di fermarsi ma anche sulla reazione dei compagni di squadra: "La scelta di fermare il campionato era l'unica scelta possibile. E' stata una situazione incredibile, difficilissima da affrontare, specialmente per i compagni e lo staff. Una storia come questa ti marchia per tutta la vita. Adesso i tifosi e tutta la città dovranno stare più vicini possibile sia alla famiglia che alla squadra. I prossimi giorni saranno difficilissimi per tutti".