MARCHIONE A FV, Keita o De Paul profili di altissimo livello. A Pradè segnalo...

18.08.2019 23:45 di Luciana Magistrato   Vedi letture
MARCHIONE A FV, Keita o De Paul profili di altissimo livello. A Pradè segnalo...

Al Franchi, a vedere la partita tra i viola e il Monza, c'era anche Nunzio Marchione, agente Fifa che portò Keita alla Lazio, accostato anche alla Fiorentina. Ne parla in esclusiva a Firenzeviola.it "Meglio lui o l'argentino De Paul? Sono due ottimi giocatori, profili di alto livello che conoscono il calcio italiano, diversi tra loro ma entrambi hanno esperienza internazionale e porterebbero un contributo importante alla Fiorentina".

Il prezzo giusto dei due giocatori? Penso che parliamo di 30 milioni, anche se poi le cifre sul mercato sono destinate a variare. Per Keita ad esempio l'Inter aveva stabilito proprio questo prezzo per il riscatto poi tutto è cambiato compreso il tecnico, ma lui aveva dato un contributo importante per la Champions.  Se ora accetterebbe solo una soluzione definitiva? Non sono l'agente, che è uno dei migliori, ma certo ogni giocatore cerca un progetto a lungo raggio per favorire l'adattamento e non girare in prestito. trovare una "casa" aiuta mentalmente qualsiasi professionista.

Consigli dal Sudamerica per Prade? Un calciatore che si conosce poco ma avrà l'opportunità di mettersi in mostra perché è arrivato ora in una grande dell'Argentina, l'Independiente, Alexander Barboza, difensore centrale cresciuto nel River, arriva da due buone stagioni nel Defensa, e l'attaccante classe 99 Macias. Ha giocato quest'anno con l'Under 20 messicana (anche contro l'Italia, ndr) e debutterà tra poco nella Nazionale maggiore, viene da una stagione straordinaria e calcia bene con entrambi i piedi, tecnico e rapido, quest'anno è partito bene".

Biraghi è da Inter? "L'Inter è spesso una polveriera e per questo è difficile rispondere visto che a volte hanno faticato anche giocatori conclamati, però avendo fatto le giovanili in nerazzurro ed essendo un giocatore della Nazionale che ha un rendimento costante nonostante non sia un Roberto Carlos, sarebbe un buon colpo per loro".

Icardi, che lei ha portato in Italia, cosa farà? "Non la sa nessuno la risposta ma a questo punto gli auguro di andare via perché quello che ha subito lui in Italia non lo subisce neanche un assassino, sono amareggiato per questo trattamento, come la maglia numero 9 di Lukaku sventolata così... è una persona meravigliosa, un padre meraviglioso, spero vada alla Juve e vinca la Champions al primo anno perché merita tanto".