KROLDRUP A FV: "VLAHOVIC TROPPO SOLO TRA CENTRALI FORTI. GARA BELLA, FIDUCIOSO NEI VIOLA"

04.10.2021 19:00 di Luciana Magistrato   vedi letture
KROLDRUP A FV: "VLAHOVIC TROPPO SOLO TRA CENTRALI FORTI. GARA BELLA, FIDUCIOSO NEI VIOLA"

Ex difensore viola dal 2006 al 2012, oggi gira il mondo mettendo però Firenze sempre al centro. Così dopo due anni Per Kroldrup è tornato a Firenze e prima di ripartire (oggi stesso) è stato al Franchi a vedere Fiorentina-Napoli che ha commentato così per Firenzeviola.it che lo ha intercettato (foto compresa): "Finalmente sono potuto tornare a Firenze e allo stadio dove ho visto una bella Fiorentina nonostante la sconfitta. La squadra viola ha giocato bene, fino al secondo gol. Anche nella ripresa infatti abbiamo iniziato bene, con qualche calcio d'angolo e situazioni importanti ma poi quell'episodio lì ci ha condizionato. Però la Fiorentina di quest'anno è molto divertente da vedere, ha un gioco molto aggressivo e la partita è stata combattuta".

Il Napoli, a punteggio pieno, era troppo forte per i viola?
"Come ho già detto è stata una partita combattuta, che purtroppo è andata male come risultato, ma poteva vincere chiunque secondo me. Infatti ho visto una Fiorentina molto determinata, che ha un suo stile di gioco e soprattutto sa cosa fare in campo, perciò archiviamo la sconfitta e aspettiamo la prossima partita"

E' una Fiorentina da Europa? 
"Sono molto fiducioso perché è stata creata una bella squadra. Significa che stanno facendo tutti un buon lavoro, sia Italiano che i giocatori e questo è positivo".

La difesa ha qualche colpa? 
"Per me è una difesa interessante, mi è piaciuta nonostante qualche errore che ci sta durante le partite, non si può essere perfetti soprattutto quando hai le stesse occasioni del Napoli; la differenza è che loro sono stati più bravi a segnare".

Vlahovic invece non è stato incisivo come al solito, può essere condizionato da problemi extra-campo? 
"Non lo so ma per lui è stata una gara più difficile del solito perché era molto isolato e i due centrali del Napoli sono molto bravi. Quando noi pressavamo alti rimaneva spesso solo nell'uno contro uno con loro e dunque ha avuto più difficoltà del solito".