KOUAME, COLLOQUIO AGENTE-DIRIGENZA: VALUTAZIONE IN CORSO MA NON C'È VIA LIBERA

04.01.2021 15:30 di Luciana Magistrato   Vedi letture
KOUAME, COLLOQUIO AGENTE-DIRIGENZA: VALUTAZIONE IN CORSO MA NON C'È VIA LIBERA
FirenzeViola.it

Al centro sportivo è andato in scena un incontro per chiarire il futuro di Christian Kouame che, in viola, non è più così certo. Il poco spazio avuto soprattutto in questo ultimo mese e mezzo con il nuovo tecnico Prandelli ha costretto  il giocatore e la società a rivedere le gerarchie in attacco e ad una riflessione sull'opportunità di una cessione. Riflessione che è stata fatta proprio nel primissimo pomeriggio  al centro sportivo della Fiorentina, dove era presente Michelangelo Minieri, agente appunto di Kouamè, oltre che di Castrovilli. Un incontro di qualche ora per fare il punto della situazione sui due assistiti ma soprattutto sull'ivoriano. Soprattutto se dovesse arrivare un'altra punta per lui lo spazio si ridurrebbe ulteriormente. Con l'arrivo di Prandelli la sua posizione sembrava addirittura più salda di quella di altri compagni d'attacco ma in realtà al Genoa i gol messi a segno non furono così tanti e il feeling così forte vista anche la salvezza all'ultima giornata.

Arrivato un anno fa infortunato, lo stop del campionato aveva permesso al giocatore di recuperare prima e sembrava essere tornato quello del primo Genoa quando in coppia con Piatek aveva formato una delle migliori coppie d'attacco ma alla lunga, visti i problemi di tutta la squadra così non è stato. Con Prandelli anche se non si può parlare di bocciatura, il giocatore non è considerato uno dei titolarissimi. Per lui si sono mosse Spezia e Torino, fa gola a molti club ma al momento la società non ha dato il via libera e le parti si riaggiorneranno perché vogliono valutare con calma la situazione e non prendere decisioni affrettate su un giocatore che non è comunque un esubero. La sua cessione insomma non è una priorità anche perché con Cutrone in uscita affrontare gennaio, con una partita ogni tre giorni, con il solo Vlahovic diventerebbe complicato. L'agente dopo il colloquio con la dirigenza e alcuni suoi collaboratori ha incontrato il giocatore per spiegare la situazione e capire meglio anche le sue intenzioni.