BIA A RFV, Boga? Alla Dea problema tattico. Sabiri...

09.12.2022 13:30 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
BIA A RFV, Boga? Alla Dea problema tattico. Sabiri...
FirenzeViola.it
© foto di

Giovanni Bia a Radio Firenze Viola

Giovanni Bia, ex calciatore e agente, ha parlato di Fiorentina e mercato a Radio FirenzeViola durante la trasmissione "Viola Amore mio".

Quanto potrà decollare questo mercato?
"Al momento è tutto tranquillo, il Mondiale sta coinvolgendo tutti. Questo è un mercato particolare e siamo tutti in attesa degli sviluppi post Mondiale".

Prosegue: "Il Mondiale è uno stimolo per conoscere qualche giocatore sfuggito agli occhi degli scout. Non credo che ci saranno operazioni straordinarie, i soldi sono quelli che sono. Prevedo tanti scambi".

Ci sono stati giocatori che possono definirsi delle sorprese?
"Sorprese enormi no, ma magari alcuni hanno confermato quanto di buono avevano fatto in precedenza".

Su Amrabat: "Amrabat ha migliorato la propria posizione strategica sul mercato. Il Mondiale è uno specchietto importante per tutti, ma vediamo come riprenderanno le squadre e i giocatori".

Pensa che Sabiri possa fare al caso di Italiano?
"Fa al caso di tutte le squadre un giocatore come Sabiri. Magari è "arrivato" tardi, ma ha corsa, tecnica e importanti qualità aerobiche. Per me Sabiri fa al caso della Fiorentina".

Su Gollini: "La situazione è particolare. Aveva fatto bene all'Atalanta e all'estero. Magari ha avuto qualche difficoltà, ma per me ha qualità".

Sugli attaccanti: "I giocatori davanti sono quelli che determinano tutto. La Fiorentina deve sperare che questi attaccanti facciano la differenza per tornare ai livelli dello scorso anno".

Aggiunge: "Allungare a rosa e non intervenire in maniera specifica, con più competizioni da giocare, può essere una soluzione".

Come vedrebbe Boga alla Fiorentina?
"Se è il giocatore del Sassuolo, può dare tanto. Per me non è adatto al modulo di Gasperini, lui deve giocare nel 4-3-3 puro. Boga è un giocatore che può spaccare le partite, ma molto dipende dal modulo. Non è un campione, sia chiaro, ma ha dimostrato di far bene. L'Atalanta sarebbe disposto a cederlo? Non credo possa darlo in prestito, è difficile. Magari con una cessione definitiva".