VOLATILI PER DIABETICI

La rubrica settimanale di Carletto, speaker di RTL 102.5
23.11.2011 00:00 di Carletto Nicoletti  articolo letto 3637 volte
VOLATILI PER DIABETICI

La prima di Delio Rossi sulla panchina viola, lo stadio quasi tutto pieno, pareggio con il Milan lanciatissimo verso il primato e con alle spalle 5 vittorie consecutive, ma soprattutto 1/2 rigori non dati ai rossoneri, più goal annullato ingiustamente… Da non crederci! E’ invece è esattamente quello che è successo sabato sera allo stadio Artemio Franchi di Firenze.

Mi ha fatto ridere quando Rossi entrando in campo ha sbagliato panchina e anche quando a domanda ben precisa (riguardo alla numerosa affluenza allo stadio) ha risposto: “Avranno abbassato il prezzo del biglietto!”.
Direi di non esaltarci troppo perché E’ ANDATA DAVVERO DI LUSSO, però a me questo tipo di entusiasmo ed euforia piace tantissimo. Lo stadio che canta, i tifosi che hanno di nuovo voglia di andare a vedere la partita e non per contestare l’allenatore, ma PER TIFARE E SOSTENERE LA FIORENTINA.
Non nego che mi sembra di essere tornati al primo anno di Prandelli, con l’unica differenza che nel 2005 il reset fu totale e anche tra i giocatori, gli scontenti, erano davvero pochi.
Ad essere sinceri l’accoglienza a Rossi mi ha un po’ sorpreso, ma sono altresì convinto che la voglia di cambiare era talmente tanta, la pazienza per il non gioco dell’era Mihajlovic era finita da tempo ed ecco che il cambio di allenatore è stato visto come una vera e propria liberazione. Senza esagerare, per molti, è stata quasi la fine di un incubo.
Sono curioso di vedere cosa accadrà a gennaio con il mercato di riparazione… Si perché io prima di cantare vittoria voglio dare tutto il tempo necessario a Delio Rossi di ambientarsi e inculcare i propri schemi alla squadra. Voci di corridoio mi dicono che anche a livello di allenamenti si è tornati al passato, lavorando in alcuni casi anche sui fondamentali, cosa dimenticata totalmente nell’era Mihajlovic. Forse è stato proprio questo l’errore del serbo: pensare di allenare il Real Madrid e non, con tutto il rispetto, la Fiorentina. Molto probabilmente si deve proprio a questo l’involuzione tecnica di alcuni giocatori. Mamma mia come scrivo forbito stanotte. Sono le 3 del mattino e sarà una settimana piuttosto movimentata per il sottoscritto, ma vi racconterò tutto la prossima volta.
In conclusione non mi resta che sperare che il pareggio con il Milan, e come si è consumato, non possa essere che di buon auspicio per la Fiorentina, altrimenti come dice il buon Lino Banfi saranno VOLATILI PER DIABETICI… Non avete capito? Saranno CAZZI AMARI!!!

Il mio blog: http://www.carlettoweb.com
La mia mail: carletto@rtl.it