COSA STA SUCCEDENDO?

La nuova Rubrica settimanale di Carletto, amico e speaker di RTL 102.5
20.07.2011 09:30 di Carletto Nicoletti  articolo letto 3673 volte
COSA STA SUCCEDENDO?

Innanzitutto grazie per la splendida accoglienza. Migliaia di visualizzazioni per il primo articolo, sms, mail, messaggi sulla mia pagina personale di facebook di benvenuto…Non male come inizio in questa veste, per me inedita, di opinionista.

Questa settimana con la radio abbiamo trasmesso da Trieste, splendida città. Non faccio segreto in onda del mio tifo per la Fiorentina, chi mi segue e mi ascolta lo saprà sicuramente. Capita, quindi, molto spesso, in queste trasferte, che gli ascoltatori, durante i fuorionda, quando vengono a chiedere una foto o un autografo,  utilizzino come pretesto per approcciarsi proprio la nostra amata squadra. Fino all’anno scorso la frase tipica era: “Carletto! Grande questa Fiorentina!” e io gongolavo. Da quest’anno, invece: ”Carletto! Ma questa Fiorentina ‘icche fa?” (con falsa parlata fiorentina a prendere ulteriormente in giro). A Maggio, durante una partita di beneficienza allo stadio di Crema con i ragazzi di Striscia la Notizia, a  questa domanda, urlata dalla tribuna al mio ingresso in campo, risposi con un risentito, poco elegante, ma scherzoso:”Eh si fa ca…!”. Ad oggi, invece, sono passato ad un più educato, ma dal retrogusto amaro: ”Siamo innocui!” copiato da un Fiorello d’annata, quando veniva con il suo spettacolo a Firenze e l’Inter, periodo pre-calciopoli, non vinceva mai niente.

A Trieste, invece, all’ennesima ‘provocazione’ ho risposto: “ Oh ma voi allo stadio c’avete i’ pubblico finto!” (il presidente della Triestina, vista la poca presenza di pubblico allo stadio, da circa 30.000 posti, durante le partite casalinghe, ha fatto installare dei poster con immagini di pubblico… PAZZESCO!!!). Sembra la barzelletta di quello che in treno ha un’urgenza intestinale e, per evitare che venga sentito mentre ‘espleta’, crea rumori sbattendo le scarpe, accartocciando un giornale, graffiando il vetro fino a quando il vicino di posto, ‘molto elegantemente’, esclama: “Eh!??!?! Pe’ i’ rumore t’hai risolto, ma pe i’ puzzo?!?!!?” (scusate la ‘delicatezza’, ma la barzelletta calzava davvero a pennello!!!). Il succo del discorso è: ok per l’impatto visivo, ma per quanto riguarda il calore del pubblico, i cori, il tifo vero e proprio?

Comunque, tornando alla Fiorentina, mi chiedono cosa sia successo, come mai con Prandelli andava tutto bene e adesso invece annaspiamo, non si compra nessuno ecc.? Vagli a spiegare del fair play finanziario, del patto con la città, dell’autofinanziamento (un po’ come nella scena in cui Pieraccioni nel suo film “La Moglie Bellissima” viene preso in giro dagli abitanti delle Seychelles mentre spiega  il funzionamento del condono in Italia.) Il fiorentino direbbe: “Eh… da’ retta… Eh si pare dei ragionieri, mica tifosi…!” Effettivamente…

Io comunque me la sfango rispondendo che è stata un’annata storta, sfortunata, un mercato sbagliato, si vabbè due o qualcuno in più, ma perché sottolinearlo?!?!. La cosa forse più triste  è che un tempo a Firenze i calciatori facevano carte false per venire a giocarci e magari mettere sù famiglia; adesso fanno a gara a chi và via prima. Ma la domanda alla quale rispondere è: perché un giovane calciatore arriva a Firenze, cresce, si inserisce benissimo nelle abitudini della città, magari incontra la donna della propria vita, gli viene consegnata la fascia di capitano, ma lui, a grandissimo, enorme malincuore, sente che la cosa migliore sia quella di andare via? Questa è la cosa preoccupante. E sono altresì convinto che non sia assolutamente una questione di soldi. Cosa sta succedendo?  Ma, soprattutto, arriveremo anche noi a dovere mettere i poster con il pubblico finto? “Pe’ i’ rumore t’hai risolto, ma…”. No dai, per favore! Non scherziamo! Sono ottimista, voglio essere ottimista. Ci vuole ottimismo. E’ bello sognare. Il patto non l’ho capito molto bene, ma ad oggi confido in Corvino e aspetto, impazientemente, i suoi ‘numeri’ al calciomercato quelli che, in passato, ha dimostrato esser capace di fare. Magari per poter poi nuovamente esporre in curva il mitico striscione: MAICON l’acqua, sempre CORVINO! FORZA VIOLA!

Il mio blog: http://www.carlettoweb.com/
La mia mail: carletto@rtl.it

Speaker di RTL 102.5