COMMISSO, AVANTI SU FRANCHI E CAMPI. TEMPI E COSTI DIVERSI

23.09.2020 11:35 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: dall'inviato Andrea Giannattasio
COMMISSO, AVANTI SU FRANCHI E CAMPI. TEMPI E COSTI DIVERSI

Terminato l'incontro (durato oltre due ore) a Campi Bisenzio tra Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ed Emiliano Fossi, sindaco del Comune nella provincia fiorentina. Di seguito le dichiarazioni del numero uno del club viola alla fine della visita ai media presenti, tra cui noi di FirenzeViola.it: "Sono venuto a Firenze per la sua bellezza, ma ci sono anche cose brutte. Io voglio distruggere soltanto queste. Forse la parola è forte, ma il concetto è che se si fa il Franchi, lo voglio fare bello, altrimenti niente. L'incontro con Nardella è stato positivo, e vogliamo andare a Roma per vedere cosa si può fare. Qui a Campi abbiamo un'opzione differente, uno stadio nuovo che potrebbe avere ampi parcheggi, con dei pro e contro. Dovremo valutare tante cose, oggi c'è stato un bell'incontro. Ora sta a noi avanzare sulle due opzioni e capire quale si potrà fare".

Può precisare la parola "distruggere"?
"Qualcosa possiamo anche tenere, ma il punto è che quando spendi molti soldi, su una struttura di 90 anni qualcosa devi fare. Io non considero il Franchi un monumento. Voglio realizzare qualcosa di bello e di simile ad altre nazioni europee, se ci metto io i soldi... Non chiedo nulla di diverso. Domani parlerò di questo, ma l'Italia è davvero troppo indietro sugli stadi del calcio, che è un patrimonio italiano e va aiutato. Questo è quello che vogliamo, e non solo la Fiorentina".

Si è fatto un'idea su quale strada?
"Se non ho capito male, a Campo di Marte ci sarebbero tempi più veloci con i giusti permessi, mentre sui costi non voglio commentare. Sono differenti. Devo confrontarmi con gli architetti, ma nella mia testa entrambe le opzioni sono percorribili. 50-50? Magari 49 e 51... (ride, ndr). Non voglio offendere nessuna delle due parti, adesso andiamo a vedere i terreni".